“Crediamo fortemente nel talento e nell’unicità del Made in Italy”

 

Con questa affermazione, Giuseppe Donato, titolare di Elettrograf, apre un’intervista inedita, in cui racconta di un’azienda che ha scelto di focalizzarsi su settori specialistici, ignorando volutamente i grandi numeri e la Low-Tech, per concentrarsi su prodotti e servizi di elevata qualità. A lui la parola.

 

 

Come nasce Elettrograf e quale mission la caratterizza?

Elettrograf nasce nel 1994 dalla volontà di professionisti nel settore della R&S e produzione di schede e dispositivi elettronici per applicazioni professionali e industriali. Crediamo fortemente nel talento e nell'unicità del Made in Italy. Abbiamo deciso di posizionarci su settori specialistici, ignorando i grandi numeri e la Low-Tech. Per questo ci siamo concentrati su prodotti e servizi di alta qualità, che richiedono, per le loro caratteristiche, un rapporto post-vendita continuo e puntuale, creando, parallelamente, un forte legame con il cliente.

 

Come è strutturata l’azienda al suo interno?

Sono tre le divisioni all'interno di Elettrograf. La prima si rivolge a ogni settore dove serva "elettronica". A questi offriamo servizi di progettazione e produzione di dispositivi custom, specifici ed esclusivi per le loro esigenze. Collaboriamo, ad esempio, con aziende leader nei settori fotovoltaico, teleriscaldamento, climatizzazione di celle per funghicoltura e compostaggio di rifiuti organici, automazione impianti di saldatura, pressurizzazione antincendio. In particolare, relativamente a quest’ultimo settore, i dispositivi messi a punto sono stati installati nei più grandi centri commerciali italiani, oltre che in edifici di grande valore storico quali, ad esempio, il Palazzo Ducale e la Basilica di San Marco a Venezia. Poi, nel 2011, dopo un’intensa attività di ricerca e sviluppo di prodotti dall’elevato contenuto di innovazione, sono nate le divisioni dedicate ai settori Fotovoltaico e Sicurezza. Il risultato è la gamma di prodotti a marchio Elettrograf, tra cui la serie HELP, gli antifurti per cavi di rame. Ad oggi, siamo titolari di due brevetti.

 

Chi è il suo cliente?

Per quanto riguarda, nello specifico, il settore sicurezza, i nostri prodotti sono dedicati essenzialmente alla protezione del rame di linee elettriche, sia in Dc che AC. Data la gravità del fenomeno, che colpisce in maniera lineare ogni tipo di installazione elettrica dove si concentrino grandi quantità di rame, la tipologia di cliente spazia a 360°, da chi è direttamente vittima dei furti - gestori di energia elettrica, reti autostradali, Comuni (solitamente nell’ambito dell’illuminazione pubblica), reti ferroviarie, gallerie, impianti fotovoltaici, acquedotti, depuratori, idrovore, siti industriali - a chi, come studi di progettazione e ingegneria, installatori, rivenditori, Istituti di Vigilanza e telesorveglianza, sono impegnati a contrastare il fenomeno ritrovando e proponendo ai clienti soluzioni tecnologiche adeguate.

 

“Entriamo” all’interno della Divisione Sicurezza: quali prodotti danno vita al suo core business?

Questa gamma di prodotti è nata inizialmente per risolvere problematiche strettamente legate al mondo fotovoltaico. Il primo è il dispositivo AF300, antifurto a fibra ottica per la protezione dei moduli fotovoltaici. Si tratta di un prodotto fortemente caratterizzato da funzioni che ne fanno, tutt'ora, lo strumento più completo e flessibile nel suo genere sul mercato. Tra le sue caratteristiche, gestione fino a 256 loop di fibra ottica, ognuno con una lunghezza massima di 300 metri; taratura automatica e misurazione di tutti gli anelli di fibra connessi, direttamente dal dispositivo Master. Il secondo prodotto è HELP, l'antifurto nato inizialmente per la protezione dai furti dei cavi di rame delle dorsali in continua negli impianti FV e successivamente, con HELP-AC, esteso anche a tutte le linee elettriche in corrente alternata. La serie HELP, è per la sua esclusività, il prodotto di punta della nostra produzione.

 

Vediamo più da vicino HELP, l’inedita soluzione contro i furti di cavi in rame..

Con HELP, l'obiettivo è stato, fin dalla sua invenzione, quello di creare un prodotto che fosse in grado di proteggere fisicamente i conduttori in rame, sia in corrente continua che in alternata o non ancora allacciati, senza che fosse necessario alcun contatto elettrico, né tantomeno installare dispositivi elettronici lungo le tratte da proteggere. HELP, sfruttando un innovativo sistema brevettato, verifica la presenza dei cavi tramite induzione elettromagnetica. Nel caso in cui anche un solo conduttore venga troncato, genera l'allarme, consentendo di allertare il personale di controllo e le Forze dell'Ordine. Inoltre, dispone di un sistema di auto calibrazione che gli consente di adattarsi a variazioni delle caratteristiche della linea elettrica. Si può supervisionare a distanza, per mezzo di un software fornito in dotazione, oppure può essere integrato in sistemi di supervisione complessi e già esistenti. Oltre ai cavi, il sistema consente di proteggere i locali tecnici dove è installato e i pozzetti dei cavidotti. Data la particolarità di queste installazioni, il nostro ufficio tecnico fornisce un servizio di assistenza dedicato all'analisi delle tratte da proteggere e all'individuazione della configurazione HELP più adatta. Nel caso in cui la linea elettrica, per le sue particolari caratteristiche - maggiori sezioni dei cavi o elevate tensioni in gioco - non si possa proteggere con la serie standard, realizziamo prodotti e soluzioni ad hoc. Con la serie HELP - di cui siamo titolari del brevetto - ci proponiamo al mercato delle tecnologie per la sicurezza con prodotti esclusivi, ad alto contenuto di innovazione ma, soprattutto, con un sistema aperto, in grado di adattarsi e di crescere assieme alle diverse esigenze dei nostri clienti.

 

Paola Cozzi

Responsabile Rivista SICUREZZA

 

Pubblica i tuoi commenti