Le due anime di ADT Fire & Security

Luca Cappellini, marketing manager di ADT Fire & Security, a poco più di un anno dalla nascita del brand che ha visto l’unione di ADT e Tyco Fire & Integrated Solutions, ci racconta le fasi del processo di integrazione, il suo significato strategico e le novità in serbo per quest’anno.

Dottor Cappellini, a ottobre del 2008 ADT e Tyco Fire & Integrated Solutions sono confluite in un unico brand, ADT Fire & Security. Come è andato evolvendo, fino ad oggi, il processo di fusione delle due realtà?
L’integrazione delle due aziende, iniziata alla fine del 2008, è andata via via approfondendosi e completandosi nel corso del 2009. Integrazione che ha riguardato le strutture, nonché gli approcci, il modo di porsi al mercato propri delle due realtà. Approcci e modalità divenute, nel tempo, “trasversali” rispetto alle tecnologie e alle soluzioni offerte da entrambe, al punto che oggi non esiste più una cesura tra mondo security e mondo safety, i due macro segmenti rappresentati, rispettivamente, da ADT e Tyco Fire & Integrated Solutions

Che cosa ha significato, nel concreto, la scomparsa di paletti tra “mondo security” e “mondo safety”?
Ha cambiato il modo di proporci al cliente, al quale oggi siamo in grado di offrire un ventaglio di prodotti e soluzioni che abbracciano antintrusione, video, rivelazione e spegnimento incendi. Ma non solo. La proposta, l’offerta, poggiano su solide strutture - preposte all’analisi del rischio, alla progettazione e all’installazione - proprie di ognuno dei comparti citati. Il profilo che ne deriva è di completezza ed efficienza, tratti distintivi di ADT Fire & Security e vera essenza del processo di integrazione.

Processo completato?
Dal punto di vista legale, al momento ADT e Tyco Fire & Integrated Solutions sono ancora due entità finanziarie separate. Ma, entro la fine del 2010, sarà ultimata anche quest’ultima fase della fusione.

Un bilancio del primo anno di attività?
Il fatturato dell’ultimo anno fiscale è in linea con quello dell’anno precedente. E le previsioni per questo nuovo anno sono di conferma delle passate performance. Certo, alcuni mercati, in questo momento, soffrono maggiormente di altri e, se andassimo ad analizzare ogni segmento, troveremmo differenze sostanziali. Anche i tempi di ripresa sono diversi e dipendono dalla natura del comparto stesso… Ad esempio, il mercato legato alle grandi infrastrutture ha tempi più lunghi rispetto al mercato del retail, evidentemente legato al mondo consumer.

Quali sono le novità salienti in serbo per questo 2010?
Le novità riguardano, in particolare, il concetto di “integrazione”, intesa come dialogo profondo tra apparecchiature e sistemi facenti capo a tecnologie diverse fra loro, in grado di comunicare fluidamente e di “viaggiare” sulla stessa piattaforma. A tale proposito, ADT Fire & Security utilizza proprie piattaforme tecnologiche, che cerca di allargare il più possibile ad altri “mondi”, per andare incontro alle specifiche esigenze e richieste del cliente. Nel farlo, talvolta si apre ad ambiti che non sono sempre così vicini a quello della security e attinge all’esperienza propria di altri mercati. Un esempio? Operando nel settore navale, abbiamo maturato un solido know how nell’ambito delle soluzioni per l’entertainment, che possiamo poi mettere al servizio di progetti in cui è presente l’esigenza di sistemi multimediali.

Quali gli eventi che vi vedranno protagonisti?
Lavoriamo molto sul singolo mercato, selezionando di volta in volta gli eventi di settore che maggiormente ci interessano. Lo scorso dicembre, ad esempio, abbiamo preso parte - in qualità di sponsor e di relatore, con un intervento su “Shopping experience: strumenti e soluzioni per capire il Retail” - all’In-store & Consumer Forum. E a febbraio parteciperemo - in veste di solution provider per il mercato navale e della nautica da diporto - alla manifestazione fieristica Seatec, rassegna internazionale di tecnologie, subfornitura e design per imbarcazioni, yacht e navi. Un altro evento che ci vedrà protagonisti è il Mediterranean Oil Conference, che si svolgerà a maggio in Egitto. In particolare, quello dell’Oil & Gas è un comparto nell’ambito del quale ci stiamo sempre più specializzando, con soluzioni che riguardano sia la security che la safety e con progetti in Italia e all’estero.

Pubblica i tuoi commenti