March Networks e il mercato bancario colombiano

Un nuovo gruppo bancario colombiano – il settimo – ha adottato i sistemi di video management IP dell’azienda.

Anche Banco Caja Social y Colmena (BCSC) utilizzerà la soluzione March Networks per supportare le 2.800 telecamere installate, a servizio di 280 filiali e 450 ATM (automated teller machine) in tutto il paese.
La banca si servirà dei sistemi ibridi di registrazione e del software Financial Transaction Investigator per velocizzare la risposta alle frodi e accedere rapidamente alle prove video quando necessario, a tutela degli oltre 4 milioni di clienti serviti annualmente.
“Dopo aver valutato numerose differenti offerte, è stato chiaro che March Networks poteva darci l’affidabilità e la solidità di sistema che meglio si adattano alle nostre necessità” ha dichiarato Jairo Gonzalez, direttore della sicurezza di BCSC. “Ci aspettiamo inoltre di riuscire a ridurre le perdite in modo sostanziale utilizzando le applicazioni March Networks di analisi delle transazioni finanziarie integrate al video.”
Da quando tre anni fa è sbarcata nel mercato colombiano, March Networks è diventato il maggior fornitore di soluzioni per la sorveglianza bancaria del paese, grazie alla forza dei propri prodotti e alle applicazioni orientate allo specifico mercato.
Riconosciuti per affidabilità e scalabilità, i sistemi di gestione video della società sono utilizzati da molte delle più grandi banche del Sud America, tra cui HSBC Mexico, Scotiabank Inverlat, Banorte, Banco de Chile e Banco de Occidente, acquisito di recente.
“La nostra esperienza, maturata dalla collaborazione con istituti bancari di tutto il mondo, ci ha permesso di sviluppare soluzioni video IP specifiche per il settore” afferma Peter Strom, presidente e CEO di March Networks. “La clonazione di carte - che da sola costa alle banche miliardi di dollari ogni anno - può essere contrastata in modo deciso usando i nostri strumenti di analisi di dati e video. Inoltre, la soluzione VideoSphere permette ai nostri clienti di installare telecamere IP ad alta definizione e video analitiche come parte di un accessibile piano strategico di transizione verso un sistema video di rete”.

Pubblica i tuoi commenti