Tecnologia italiana per il Cristo Redentore

 Negli ultimi anni, quello della sicurezza anticrimine è divenuto un tema caro al Brasile. Un tema sul quale il Paese sta lavorando intensamente, con l’obiettivo di costruire un’immagine di sé nuova, che rifletta sicurezza e modernità, in grado di attrarre ancora più turisti e investitori.

 

 

Solo nella città di Rio, sono oltre due milioni i turisti che ogni anno visitano quella che è stata eletta dal Web la settima meraviglia del mondo, ovvero il Cristo Redentore.

Ed è proprio qui che l’amministrazione ha deciso di investire con una tecnologia tutta italiana, per un monitoraggio costante dell’area circostante questo monumento simbolo della città e della nazione.

Arriva, infatti, da Cattolica, in Emilia Romagna, la tecnologia brevettata da Umpi - azienda attiva nella realizzazione di prodotti e sistemi intelligenti, bastati sulla tecnologia a onde convogliate per applicazioni outdoor e indoor - e chiamata Minos System.

Tale tecnologia permette di gestire a distanza - tramite connessione Internet al quadro di comando - l’illuminazione del monumento, così come le telecamere di sorveglianza appositamente installate, garantendo il controllo in tempo reale di tutti i proiettori illuminanti, così come la verifica del consumo energetico, finalizzata al risparmio e alla tutela ambientale.

 

Comunicazione ad alta velocità su linea elettrica

Minos System è un sistema innovativo basato su una tecnologia a basso impatto installativo, che permette di creare una rete di comunicazione ad alta velocità su linea elettrica e di implementare tutti i servizi per i cittadini e i turisti utilizzando l’impianto di illuminazione pubblica e privata già esistente.

Un’innovazione importante quella di Umpi, per un luogo così particolare come la cima del Monte Corcovado, dove è complicata l’installazione di nuovi cavi e di nuove infrastrutture.

Ecco perché l’utilizzo di Minos System - che utilizza le linee di alimentazione già esistenti - è stato un apporto fondamentale per la gestione e il controllo dei trentadue punti luce che illuminano l’enorme statua.

Grazie alla concessione ottenuta dalla società municipalizzata brasiliana Rioluz, compagnia di gestione dell’energia e dell’illuminazione di Rio De Janeiro, è ora possibile gestire da remoto i trentadue proiettori che illuminano la strada, assicurando risparmio manutentivo e funzionalità dell’illuminazione. Ma non solo.

Con la tecnologia powerline, l’amministrazione garantisce anche la sicurezza dei pellegrini e dei turisti in visita sul Corcovado grazie alle numerose telecamere a onde convogliate.

Minos System permette di installare, in modo flessibile e veloce, telecamere IP, creando così in breve tempo un efficace sistema di videosorveglianza.

Con questa soluzione, l’utente autorizzato, attraverso un semplice browser Internet, può con semplicità e comodità tele-controllare la telecamera e monitorare il territorio ovunque si trovi.

 

Gestione integrata

Il successo di Minos System si deve a un’articolazione molto precisa di ogni suo componente: Syra è il nome del dispositivo che viene installato a ogni punto luce esistente, Andros è la centrale del telecontrollo quadro, Ios il server di monitoraggio e Minos X il software che consente il monitoraggio attraverso device.

Il sistema è, dunque, costituito da telecamere IP digitali installate sui lampioni. Alle telecamere è collegato un modem BPL onde convogliate ad alta velocità che utilizza la linea elettrica per inviare il segnale video: un modem analogo riceve il segnale video sulla linea elettrica e lo porta sulla rete Internet/intranet.

Sulla rete Internet/Intranet è presente una centrale video per la ricezione e la registrazione delle immagini.

La centrale video provvede alla registrazione e alla gestione delle immagini (ad esempio, motion detector) e può essere visualizzata da remoto tramite applicativo, permettendo l’interazione con il sistema di videosorveglianza.

Il software Minos X consente la segnalazione di anomalie e situazioni di pericolo in tempo reale: permette l’invio di un alert via sms su tre numeri diversi di cellulare, consentendo alla Polizia di intervenire prontamente.

Inoltre, grazie a MinosMap l’amministrazione può visualizzare tutte le informazioni di stato dell’impianto che Minos System registra quotidianamente: il software crea, infatti, cartografie degli impianti a cui gli utenti possono accedere attraverso rete LAN/Internet.

Il controllo delle luci e della sicurezza diventa in questo modo facile e veloce da realizzare sotto un’unica piattaforma che può ospitare anche numerosi altri servizi a valore aggiunto quali pannelli e totem informativi, la ricarica di mezzi elettrici, il controllo e la sicurezza di persone e cose, la gestione parcheggi e tanto altro ancora.

Un progetto, quello realizzato con Minos System, tutto italiano e che esporta oggi eccellenza e know how in più di quindici paesi in tutto il mondo.

Minos System si basa su una tecnologia a bassissimo impatto installativo, che permette di creare una rete di comunicazione ad alta velocità su linea elettrica e di implementare tutti i servizi di cui la Pubblica Amministrazione ha bisogno.

 

Pubblica i tuoi commenti