Sicurezza nel retail – Furti e rapine in attività commerciali

retail

I nuovi video recorder VulTech Security in soccorso dei commercianti

Negli ultimi anni nel nostro Paese si registrano sempre più frequentemente furti e rapine ai danni delle attività commerciali. Risalire alla causa di questi fenomeni è difficile quanto forse impossibile. Ci resta da analizzare gli effetti. E questi, purtroppo, sono scoraggianti.

I commercianti corrono ai ripari affidandosi agli istituti di vigilanza privata e alle tecnologie legate alla sicurezza, quali sistemi di antintrusione e di videosorveglianza. Ma spesso anche queste soluzioni risultano essere poco efficaci.

I numeri della criminalità

Dall’ultimo rapporto OSiVid, l’osservatorio sulla sicurezza e la videosorveglianza, i dati che si evincono sono particolarmente allarmanti. Ecco la fotografia del nostro Paese: in Italia avviene 1 furto ogni 6 minuti, ovvero 10 ogni ora e 246 al giorno. Le regioni del Centro e del Nordest sono le più colpite, con un incremento rispettivamente del 191,59% e 182,82% dal 2004 al 2015. C’è da dire però che, grazie soprattutto alle nuove tecnologie a supporto della sicurezza, il trend negli ultimi anni sembra stia calando, anche se i numeri complessivi dei furti e delle rapine sono ancora preoccupanti. Ai primi tre posti delle categorie più bersagliate si posizionano i distributori di carburante, le farmacie e gli esercizi pubblici quali bar e ristoranti. A seguire, in questa classifica che non vorremmo mai stilare, troviamo le gioiellerie e le tabaccherie.

Il problema dell’impunità

Purtroppo, a rendere ancora più grave la situazione, subentra un altro aspetto: molto spesso i malfattori restano impuniti. I motivi sono fondamentalmente due: in alcuni casi vi è l’impossibilità di risalire ai malfattori perché le attività non sono dotate di un impianto di videosorveglianza o perché, se anche dotate di telecamere, queste non sono in grado di restituire immagini che possano aiutare a riconoscere i volti; in altri casi può verificarsi il furto del video recorder con l’hard disk sul quale si trovano le registrazioni dell’impianto di videosorveglianza.

La tecnologia a supporto della sicurezza

VulTech Security, azienda italiana ormai da anni presente tra i player del mercato della sicurezza, ha analizzato attentamente la situazione lavorando sullo sviluppo di prodotti partendo dai problemi esistenti: non una semplice offerta di prodotti, dunque, quanto piuttosto una serie di soluzioni ai problemi legati alla sicurezza. Un esempio di quanto detto lo si trova nei video recorder universali RTP2 VulTech Security della serie VS, indicati con l’acronimo UVR. Essi sono stati concepiti e programmati per posizionarsi come prodotti estremamente versatili in grado di offrire un alto livello di sicurezza.

UVR VulTech
UVR VulTech

Aggiornamento di impianti obsoleti

Sono definiti universali perché possono essere collegati a telecamere con risoluzione fino a 4K appartenenti a qualsiasi tecnologia, sia analogica sia digitale: IP, AHD, HDTVI, HDCVI e CVBS. Questa caratteristica risolve già il primo dei problemi: l’obsolescenza degli impianti. Basta infatti sostituire il vecchio video recorder analogico con un UVR e collegare quest’ultimo a telecamere in alta risoluzione per migliorare la qualità delle registrazioni. Come detto, la natura ibrida di questi video recorder permette di collegare a essi anche telecamere IP per monitorare con maggiore attenzione aree particolari come, per esempio, gli ingressi e i registratori di cassa delle attività commerciali. Il vantaggio sarà quello di evitare di incorrere in ingenti spese di cablaggio per realizzare un secondo impianto a tecnologia IP. 

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Se sei abbonato, fai per visualizzare il contenuto, altrimenti abbonati

Sei abbonato a Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome