Videosorveglianza, antintrusione e domotica nel primo smart district di Milano

UpTown Milano
UpTown Milano

Nell’avanzato complesso residenziale del capoluogo meneghino è protagonista la tecnologia Comelit con i sistemi di sicurezza e videocitofonia di ultima generazione. Nel sistema ViP, tutti i dispositivi sono collegati su rete LAN, dedicata o condivisa per servire un numero di utenti illimitato

UpTown è il primo smart district di Milano e il primo quartiere italiano a impatto zero. Curato dalla società di consulenza e sviluppo immobiliare EuroMilano, il progetto si profila come il più grande intervento a destinazione residenziale mai realizzato nella capitale lombarda.

La progettazione di UpTown ha seguito gli obiettivi della Smart City: tutti gli edifici sono certificati in classe A+ e l’area è nata già collegata ai principali punti strategici di Milano e alla rete autostradale nazionale (A4, A8 e A9). È inoltre servita da due stazioni urbane della linea metropolitana M1; in soli 20 minuti si raggiunge l’aeroporto di Malpensa in 30 minuti quello di Linate e in 45 quello di Orio al Serio (Bergamo). Ed è corredata di oltre 10 km di piste ciclabili, collegate al Raggio Verde numero 7. Alle residenze si affiancheranno un centro servizi per accogliere medici e pediatri di base, esercizi commerciali, uffici per il lavoro; un parco di 250 mila metri quadrati; uno shopping center di ben 65 mila metri quadri con ipermercato, negozi, cinema multisala, bar e ristoranti, la cui chiusura lavori è prevista per Natale 2021; la UpTown School, infine, ossia un centro scolastico di circa 25 mila metri quadri, con due asili nido, scuola materna, elementari e medie, programmi all’avanguardia full english e infrastrutture sportive.

Icona Manager
Icona Manager, il supervisore domotico

Il contesto: sicurezza h24

Tutti gli appartamenti sono raffrescati con la geotermia e con il teleriscaldamento si produce il calore recuperando quello prodotto dal trattamento dei rifiuti. Gli elettrodomestici sono connessi a internet e, quindi, controllabili anche da remoto; la raccolta differenziata è più efficiente grazie all’utilizzo di cassonetti intelligenti; pannelli fotovoltaici e lampade a Led intervengono nell’illuminazione.

La conclusione dei lavori è prevista tra il 2025 e il 2026; oggi è infatti completo soltanto il lotto South UpTown (137 appartamenti) ma è stata avviata la costruzione del secondo, East UpTown (140 appartamenti).

Tecnologia ed ecologia, co-living e servizi alla persona all’avanguardia, condivisione, iperconnettività e sostenibilità: lo smart district milanese è dunque il modello residenziale di ultima generazione in cui la sicurezza la fa da padrone, con i più avanzati sistemi di videosorveglianza e control room 24 ore su 24.

Partner tecnologico del progetto UpTown è Comelit che per il primo lotto di appartamenti e per il secondo - attualmente in costruzione - ha fornito le sue soluzioni per la domotica, perfettamente integrate nello stile innovativo ed elegante degli edifici, oltre a quelle per la sicurezza degli inquilini, anche nelle parti comuni. 

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Se sei abbonato, fai per visualizzare il contenuto, altrimenti abbonati

Sei abbonato a Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome