Scarpe & Scarpe e Johnson Controls – Come conciliare sicurezza e shopping experience

Scarpe & Scarpe

Contrastare i furti in modo efficace e, nel contempo, garantire un’ottima esperienza d’acquisto alla propria clientela. Questi gli obiettivi di Scarpe & Scarpe, che nelle soluzioni Johnson Controls ha trovato la risposta giusta grazie alle etichette rigide EAS InFuzion a marchio Sensormatic

Quella di Scarpe & Scarpe è una storia tutta italiana cominciata nei mercati rionali della Torino di mezzo secolo fa e proseguita con l’apertura del primo negozio in città da parte del fondatore, Dino Pettenuzzo. Da allora, l’azienda è cresciuta rapidamente e oggi sono 150 i punti vendita distribuiti sul territorio nazionale, per un totale di 2.000 dipendenti.

L’adozione del modello distributivo tipico della Gdo, la varietà e la qualità delle proposte, i prezzi competitivi concorrono al successo del brand. Anche la grandezza degli store (tra i 1.500 e i 2.500 mq), nonché la presenza capillare in centri commerciali e in alcune delle maggiori vie dello shopping italiane, sono aspetti che svolgono un ruolo fondamentale in tal senso.

La sfida: contrasto dei furti e shopping experience di qualità

Nata come negozio di scarpe, Scarpe & Scarpe è un’azienda che ha saputo ampliare negli anni il proprio core business arricchendo l’offerta con l’inserimento dell’abbigliamento casual sportivo, la valigeria e la pelletteria. Gli store ospitano, inoltre, spazi espositivi dedicati alla vendita di calzature e capi di alcuni selezionati marchi di prestigio. Scarpe & Scarpe aveva quindi l’esigenza di ammodernare il proprio sistema di antitaccheggio e di adottare una soluzione di sorveglianza elettronica degli articoli (EAS), così da assicurare prevenzione e sicurezza a 360 gradi contro i furti, causa principale degli ammanchi nell’inventario. Il definitivo consolidamento dell’e-commerce aveva inoltre aumentato il livello di competitività nel settore, rendendo necessaria la proposta di una shopping experience di qualità che incentivasse traffico e acquisto in store.

InFuzion: un’etichetta dal design innovativo

Johnson Controls
InFuzion by Sensormatic

Per far fronte a queste sfide, Scarpe & Scarpe ha sondato il mercato alla ricerca di una tecnologia di loss prevention avanzata che soddisfacesse le proprie esigenze di business. Dopo un’attenta valutazione la scelta è ricaduta sulle etichette rigide EAS InFuzion a marchio Sensormatic di Johnson Controls.

L’esclusiva caratteristica di InFuzion di riunire in un unico corpo placca e chiodo di chiusura consente di organizzare in modo più semplice gli articoli, velocizza i tempi di rimozione del dispositivo alle casse e porta a un generale miglioramento delle operazioni gestionali.

La scelta di Scarpe & Scarpe di potenziare il proprio sistema antitaccheggio e di prevenzione dei furti con il tag InFuzion è legata alla struttura esclusiva di quest’ultimo. Essendo diverso dalle altre etichette, disorienta il possibile malintenzionato che si aspetta una protezione con forme e caratteristiche convenzionali.

La placca è stata progettata per essere meno aggredibile dai taccheggiatori: il design monoblocco rende, infatti, altamente difficoltosa la rimozione forzata del tag senza danneggiare la merce.

L’ingombro minimo di InFuzion, la sua leggerezza e il diametro ridotto del chiodo ne permettono l’applicazione su tutte le tipologie di articoli in vendita, specialmente su capi molto leggeri e dai tessuti preziosi. «Dopo una fase pilota di utilizzo delle etichette antitaccheggio InFuzion in alcuni store, i risultati positivi ottenuti in termini di ottimizzazione delle operazioni e diminuzione dei furti ci hanno convinto a utilizzarle in tutta la nostra rete di vendita», ha commentato Fabio Guarino, Loss Prevention Manager di Scarpe&Scarpe.

I vantaggi: efficienza in store e protezione

Semplicità d’uso e protezione elevata degli articoli convergono in una semplice etichetta “mono-pezzo” integrata, che può essere applicata e rimossa in modo molto rapido con una sola mano. Non a caso il tag InFuzion a marchio Sensormatic, posto su numerosi capi di abbigliamento di diverse dimensioni e tessuti, si è rivelato in un recente test il più rapido da rimuovere, con un risparmio di tempo complessivo del 40% rispetto alle etichette rigide antitaccheggio a due pezzi.

Il suo design è adattabile alle soluzioni di checkout mobile e self-checkout e, grazie alla rapida rimozione automatica, consente di completare le transazioni autonomamente, accelerando il processo di acquisto a beneficio di una shopping experience semplificata.

La sfida? Salire su un treno in corsa

Intervista con Marco Guadagnini, business development manager Retail di Johnson Controls

«Il prodotto impiegato rientra nel portfolio delle soluzioni che hanno l’obiettivo di migliorare le prestazioni del punto vendita, attraverso l’ottimizzazione dei tempi del personale e delle operazioni in-store». A spiegarlo è Marco Guadagnini, business development manager Retail di Johnson Controls, al quale abbiamo posto alcune domande per approfondire i dettagli della soluzione. 

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Se sei abbonato, fai per visualizzare il contenuto, altrimenti abbonati

Sei abbonato a Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome