Quando la crisi non fa paura

Gardesa annuncia una strategia di sviluppo su tutti i mercati, dimostrando di affrontare la delicata congiuntura economica internazionale con grinta e slancio.

Per Gardesa questo si preannuncia un anno intenso, ricco di impegni e di rinnovata energia. Come dire, i momenti di crisi sono opportunità da cogliere.
Prima novità, la decisione di non partecipare al MADE Expo 2010, la fiera Milano Architettura Design Edilizia che ogni anno l'ha vista protagonista, annunciando invece un fitto programma di incontri per la rete partner, che si terranno a livello regionale nel corso dell'anno.
Spiega Lorenzo Muratori, direttore generale dell'azienda:“Quest'anno abbiamo deciso di varare una campagna di comunicazione differenziata e di investire le nostre energie in progetti di innovazione in tecnologia e design, già introdotti negli anni scorsi, per offrire ai nostri clienti la più ampia possibilità di scelta”.
Riguardo ai progetti di formazione, fidelizzazione e potenziamento della rete partner, Filippo Disca, direttore vendite Italia Gardesa, annuncia un Roadshow nazionale che incontrerà i rivenditori nelle diverse regioni e continuerà il programma di promozione delle novità di prodotto.
Per gli esteri, invece, l'azienda continuerà l'espansione verso i mercati dell'Est, a cominciare dai paesi europei sino ad Asia, Medio ed Estremo Oriente.
Massimo Ferri, direttore vendite estero, afferma: “Gardesa annuncia una strategia forte, maturata grazie a una chiara visione di mercato. La forza dei prodotti made in Italy sull'estero si misura bene nei mercati emergenti, che manifestano un crescente bisogno di prodotti di sicurezza e presso i quali l'azienda lavora già da qualche anno”.
Gardesa ha poi in programma training di formazione anche per i dealer dei propri distributori esteri.
Ma vediamo, in breve sequenza, le ricche novità del catalogo 2010.

Welcome, blindata e con sportello antitruffa
Fiore all'occhiello è Welcome, la prima porta blindata con sportello antitruffa.
Il modello - presentato in versione di prototipo l'anno scorso a MADE Expo - è disponibile sul mercato a partire da questa Primavera.
Welcome - nata per dare una risposta concreta e professionale a un grave problema social, ovvero le truffe nei confronti delle persone sole, anziane e diversamente abili - è la soluzione ideale di sicurezza quando a bussare sono sedicenti postini, falsi operatori di servizi pubblici, che si presentano con l'intenzione di entrare in casa, per portare a termine truffe, raggiri o rapine.
Si tratta di una porta blindata di fascia alta, con serratura a cilindro europeo e defender antistrappo e antitrapano.
La sua particolarità è uno speciale sportellino, posto al centro del battente, che permette a chi sta in casa di comunicare con un interlocutore esterno, mantenendo al tempo stesso la porta chiusa.
Quando si apre lo sportello, entra in funzione un meccanismo automatico che aziona due chiavistelli aggiuntivi, qualora non fossero già attivati.
La porta blindata resta quindi tecnicamente chiusa: anche se l'aggressore dovesse inserire una mano all'interno per aprirla, la manovra non riuscirebbe, in quanto i chiavistelli di sicurezza rientrano solo una volta chiuso lo sportello e sbloccato il sistema dall'interno. Welcome è ad hoc per abitazioni private, uffici e luoghi pubblici.

Si amplia la gamma dei kit prestazionali
Con l'entrata in vigore della marcatura CE sulle porte di ingresso pedonali, Gardesa ha rinnovato le caratteristiche tecniche delle porte blindate ad apertura meccanica, ampliando la gamma dei kit prestazionali.
Già pronta per la marcatura CE da un anno, Gardesa rilancia il ruolo del risparmio energetico affiancando, alle proprietà antieffrazione della porta blindata, cinque soluzioni che permettono di elevare il grado di isolamento acustico, termico, di tenuta al vento e all'acqua.
Nello specifico:

• il kit 1 permette a una porta d'ingresso Gardesa, che nella versione standard avrebbe un isolamento acustico di 38 decibel, di raggiungere la soglia dei 40 decibel
• il kit 2 può far raggiungere ad alcuni modelli di porte blindate un valore di abbattimento acustico di 42 decibel
• il kit 3 dà un potere fonoisolante fino a 40 decibel e una soglia di isolamento termico di 1,4 W/m2K
• il kit 4 ha i valori più alti di isolamento acustico, con la possibilità di arrivare fino a 42 decibel e una trasmittanza termica di 1,4 W/m2K

Le porte blindate molto esposte possono essere potenziate dal kit Idro, che raggiunge la classe massima per la tenuta ad aria e vento di una porta blindata e una buona posizione, la classe 3A, per la permeabilità all'acqua.

Mimetic, nuova versione
Altra novità, la nuova versione della porta Mimetic, ridisegnata per il catalogo 2010 e migliorata nelle caratteristiche tecniche di sicurezza contro i tentativi di effrazione.
La porta è oggi in via di certificazione in classe 3, secondo la normativa europea Uni Env 1627-1630.
È, quindi una porta blindata di fascia alta e appartiene alla famiglia di prodotti Gardesa ad apertura meccanica, con serratura a cilindro europeo, defender antistrappo e antitrapano.
Mimetic è dotata di stipite rinforzato, tre rostri, doppia guarnizione di battuta e cerniere invisibili.
Le cerniere a scomparsa impediscono al ladro di individuare, sulla porta, uno dei punti più esposti e delicati e che fungono loro stesse da dispositivo antisfilamento e antiscasso.
L'aspetto complessivo della porta è determinato da linee essenziali: anta e telaio complanari, stipite e carena ridefiniti e cerniere invisibili, la porta mimetizza le sue caratteristiche di sicurezza in un design esclusivo.
L'ampia offerta di maniglie e rivestimenti permette a Mimetic di entrare in sintonia con l'ambiente nel modo più naturale possibile.
Veste, infatti, i pannelli della linea contatto e della collezione Prêt à Porter, firmata dalla stilista spagnola Agatha Ruiz de la Prada, come anche i rivestimenti lisci, in essenza, intelaiati in massello e pantografati del catalogo Gardesa per le porte meccaniche.

Le porte elettroniche
Cavò Futura, Cavò Techno, Cavò Dynamic sono i tre modelli di porte elettroniche che Gardesa offre per rispondere a ogni esigenza degli utenti.
Cavò Dynamic è una porta blindata che contempla una modalità di apertura automatica e una serratura di tipo tradizionale, a cilindro europeo.
Cavò Techno, invece, si apre in modalità interamente elettronica.
La porta è collegata alla rete elettrica della casa ed è protetta, di serie, dal dispositivo di sicurezza attiva SenTInEl, allarme invisibile che si attiva in caso di tentativi di effrazione.
Cavò Futura è la porta blindata che si apre con il solo tocco della mano.
Tutte e tre i modelli sono dotati di una centralina elettronica programmabile.
Tramite un display - che parla italiano, inglese e spagnolo - è possibile controllare e memorizzare gli accessi, autorizzare un singolo utente a entrare a orari prestabiliti.
Il software delle porte Cavò è dotato di strumenti di autodiagnosi e comunicazione errori.
I tre modelli mantengono un sistema di apertura meccanico all'interno, previsto, come da normativa, per le emergenze.
Cavò Dynamic, Cavò Techno e Cavò Futura sono riconosciute in classe 3 antieffrazione secondo la normativa europea. All'avanguardia nella tecnologia elettronica, in grado di offrire un alto livello di sicurezza e insieme molteplici funzionalità per l'utente, si adattano bene a ingressi di abitazioni private, condomini, ville isolate, uffici e luoghi pubblici.

Tradizione e provocazione
Gardesa conferma, nell'offerta di rivestimenti per le porte blindate, l'ampia gamma di soluzioni che si adattano allo stile e all'arredamento di qualsiasi abitazione e ufficio.
I pannelli per porte di ingresso - per ambienti interni, riparati ed esterni - costituiscono oggi un catalogo completo che va da formule lisce a versioni in pantografato, sino alle linee di design contatto e Prêt à Porter.
Chi ama i modelli che combinano legno e pietra in un solo rivestimento ha a sua disposizione la linea contatto, che Gardesa ha lanciato nel 2009, su un progetto realizzato insieme allo studio Bizzarri Design di Pesaro.
Le porte vestite dalla collezione Diffusion possono abbinarsi al marmo del pavimento, al parquet o agli arredi.
Stile inedito anche per Fusion, la seconda collezione della linea che ha rivestimenti in una speciale texture con effetto simil-pelle.
Chi apprezza la moda e non disdegna le provocazioni ha di che scegliere nella collezione Prêt à Porter, firmata da Agatha Ruiz de la Prada.
Gardesa ha realizzato, poi, una serie di pannelli ad hoc per alcuni prodotti specifici, come le porte di design Asola e Theta e il nuovo modello antitruffa Welcome.

Pubblica i tuoi commenti