Premiati i vincitori H d’Oro

Lo scorso 28 novembre, nella Sala della Crociera del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo a Roma, sono stati celebrati i vincitori della nona edizione del Premio H d’oro, il concorso organizzato dalla Fondazione Enzo Hruby per premiare le migliori realizzazioni di sistemi di sicurezza e valorizzare la professionalità degli installatori più qualificati.

 

 

Dei 188 interventi candidati alla nona edizione, la Giuria ha ammesso alla finale 48 realizzazioni, che sono state premiate consegnando a tutti i finalisti una targa, a sottolineare l’alta qualità dei progetti presentati.

Presieduta da Enzo Hruby, la Giuria è composta da Gianni Andrei, presidente di AI.PRO.S.- Associazione Italiana Professionisti della Sicurezza, Stefano Bellintani, docente al Politecnico di Milano - Dipartimento BEST, Federica Rossi Gasparrini, presidente nazionale Obiettivo Famiglia - Federcasalinghe, e Pierluigi Vercesi, direttore del settimanale Sette del Corriere della Sera.

I Premi H d’Oro 2014 sono in tutto nove, ai quali si aggiunge il Premio Speciale “Sicurezza su misura”.

 

Per la categoria Beni Culturali Ecclesiastici, si sono aggiudicati ex-aequo il premio le aziende Delta System Technology di Bari e La Sicurezza di Firenze, per due importanti progetti realizzati nelle proprie città: si tratta, rispettivamente, di un avanzato sistema di videosorveglianza per la Basilica di San Nicola e della protezione del complesso monumentale di Santa Croce.

Entrambi gli interventi rispondono in maniera eccellente alle esigenze di protezione dei due edifici sacri di primaria rilevanza nel nostro Paese, fruiti quotidianamente da flussi intensi di fedeli e di visitatori.

 

La società Metrovox di Roma ha vinto il prestigioso riconoscimento nella categoria Beni Culturali Museali, per la progettazione e la realizzazione di un sistema integrato che assicura la sicurezza del Museo Fondazione Roma, sede di importanti mostre spesso in collaborazione con i più rilevanti musei italiani e stranieri.

 

Si è aggiudicato il Premio H d’Oro 2014 per la categoria Infrastrutture e Servizi, il Centro della Sicurezza di Aosta, per la realizzazione di un sistema di sicurezza centralizzato che permette il controllo e il monitoraggio da remoto di ben 34 centrali idroelettriche in Valle d’Aosta.

 

Per la categoria Commercio e Industria, ha vinto la società Teleimpianti di Bologna, con un avanzato sistema integrato realizzato per la nuova sede di un’azienda in provincia di Reggio Emilia, completamente ricostruita a seguito degli ingenti danni subiti durante il terremoto del 2012.

 

Come già nelle passate edizioni, la categoria che ha espresso il maggior numero di candidature è quella Residenziale, dove quest’anno hanno vinto ex-aequo le società Blondel di Milano ed R.P. Alarm di Novate Milanese.

Si tratta, in entrambi i casi, di progetti eccellenti - realizzati rispettivamente per un loft e per una villa in provincia di Milano - che rispondono pienamente alle esigenze della committenza, unendo alla massima sicurezza un alto livello di comfort.

 

Ciemme Electronic di San Martino di Lupari (PD) si è aggiudicata il premio nella categoria Soluzioni Speciali per il sistema di videosorveglianza urbana della propria città. Un progetto innovativo che, alle esigenze primarie richieste da un sistema di videosorveglianza cittadina, unisce nuove e interessanti funzioni, come il rilevamento delle targhe automobilistiche.

 

Dati i numerosi progetti di alto livello realizzati all’estero dai professionisti italiani della sicurezza candidati alla nona edizione del Premio H d’Oro, si è deciso quest’anno di trasformare il premio speciale “International Award” in una categoria vera e propria.

Ha vinto in questa categoria la società Gubert System di Rossano Veneto (VI) con un sistema di videosorveglianza IP molto esteso per l’Università Federale dell’Agricoltura in Nigeria.

 

Il premio speciale “Sicurezza su misura”, che intende mettere in evidenza la capacità dei migliori professionisti della sicurezza di creare soluzioni perfettamente aderenti alle specifiche richieste ed esigenze della committenza, è stato assegnato a Pellizzari Tecnologie di Sicurezza di Castelfranco Veneto (TV) per il progetto realizzato presso un’abitazione in provincia di Treviso.

Antintrusione, videosorveglianza, controllo accessi, impianto elettrico, domotico e wifi si sposano in un sistema altamente integrato, che permette all’utente di gestire, in modo semplice e intuitivo, sia le funzioni dell’impianto di sicurezza sia la domotica.

 

Pubblica i tuoi commenti