Nasce “Sala Sistema Roma”

Giovedì scorso, alla presenza del sindaco Gianni Alemanno, a Roma è stato inaugurato un centro di monitoraggio che convoglierà tutti i dati provenienti dalle telecamere installate nei 300 punti nevralgici della Capitale.

Inaugurato alla presenza del Sindaco Gianni Alemanno, insieme al Prefetto Giuseppe Pecoraro, al Questore Giuseppe Caruso e al Comandante della Polizia Municipale Angelo Giuliani, il centro “Sala Sistema Roma" - ubicato in Piazza Giovanni Verrazzano - sotto il coordinamento della Polizia Municipale, consentirà di monitorare e di raccogliere tutti i dati provenienti dalle telecamere collocate in ben 300 punti nevralgici della città.
Fino ad oggi, le immagini delle telecamere confluivano nelle diverse sale operative dei vari enti ( Atac, Roma Mobilità, Dipartimento XII, Acea ecc.). Oggi, invece, grazie a tale progetto, confluiranno in un'unica unità centralizzata, garantendo così un maggiore controllo e un repentino intervento in caso di emergenza.
Nello specifico, monitoreranno la città ben 5.000 telecamere, tra fisse e mobili.
In particolare, riguardo le telecamere mobili, ha fornito un valido supporto Sintel Italia con il sistema Scout - PC veicolare multifunzione per il controllo del territorio, ideato e progettato dalla stessa azienda - che verrà installato sulle auto della Polizia Municipale e su dieci Autobus dell’Atac, insieme a rilevatori satellitari di posizione.
Scout - che ha funzione di trasmissione e registrazione video, localizzazione GPS, collegamento a banche dati, sanzionamento, riconoscimento automatico delle targhe - porterà un contributo importante e un valore aggiunto al tradizionale sistema di videosorveglianza, permettendo, in tempo reale, di fare confluire alla centrale immagini e informazioni relative a siti e location sempre diverse, dove magari non sono state collocate le telecamere, contribuendo così ad avere sempre un occhio vigile sull’intero territorio.

Pubblica i tuoi commenti