Monitoraggio di rete sugli autobus di Forlì

700 telecamere di rete su 290 autobus: un avanzato impianto video commissionato dall’azienda di trasporti pubblica di Forlì e firmato Axis.

ATR è un’azienda pubblica di proprietà degli enti locali del bacino forlivese e cesenate, per conto dei quali pianifica e gestisce tutti i servizi di mobilità collettiva.
Orientata allo sviluppo della sostenibilità economica e ambientale della mobilità e del territorio, ATR garantisce la qualità dei servizi erogati al cittadino.
L’azienda, sempre attenta alle esigenze e alla salvaguardia della sicurezza della clientela e dei conducenti, ha deciso, in accordo con le Forze dell’Ordine della provincia di Forlì-Cesena, di dotare i propri mezzi pubblici di un sistema di videosorveglianza di ultima generazione, al fine di incrementare il livello di sicurezza a bordo mezzo.
Tale iniziativa intende sviluppare un’efficace azione dissuasiva nei confronti dei potenziali autori di comportamenti antisociali e antigiuridici, prevenire e contrastare fenomeni di vandalismo, salvaguardare il patrimonio aziendale e contribuire a contrastare fenomeni di criminalità

Telecamere ad hoc
L’esigenza primaria era quella di potenziare sia la sicurezza attiva, con funzioni di deterrenza, che quella passiva.
“Già in diverse occasioni - commenta Claudio Cozzolino, responsabile operativo dello sviluppo tecnologico di ATR - le Forze dell’Ordine ci hanno chiesto le immagini registrate dalle telecamere in seguito a episodi di criminalità avvenuti sui nostri mezzi”.
La scelta di installare un sistema di rete è dovuta al fatto che sui veicoli erano già presenti apparati over IP, oltre a un sistema di bordo integrato con gli AVM (Automatic Vehicle Monitoring): se l’autista si trova in difficoltà, può contattare la sua centrale operativa di riferimento e, all’occorrenza, può trasmettere a questa sia le immagini che l’audio in real time.
Per risolvere le proprie esigenze di sicurezza ATR si è affidata alla qualità dei prodotti video di rete Axis, proposti dal suo partner Gencom, che ha fornito le telecamere e gli switch PoE con gli alimentatori.
“Conoscevamo già Axis Communications - aggiunge Claudio Cozzolino - in quanto utilizziamo le loro telecamere di rete per la videosorveglianza perimetrale delle nostre sedi e depositi e ne apprezziamo la qualità.
“ATR ha indetto una gara per la fornitura degli apparati di videosorveglianza per gli autobus.
“Dopo aver valutato anche l’offerta degli altri vendor partecipanti, è stata scelta Axis per ragioni di tipo tecnico e per la versatilità dei suoi prodotti, oltre che per la necessità di integrare il sistema video con quello AVM di telerilevamento”.
Sui 290 autobus sono state installate oltre 700 Axis 209FD-R, telecamere compatte e resistenti progettate appositamente per la sorveglianza in movimento, in quanto racchiuse in una custodia ultrapiatta antimanomissione, in grado di tollerare vibrazioni, umidità, polvere ed escursioni termiche.
Le telecamere sono posizionate normalmente in corrispondenza delle porte o in modo da riprendere quanto più possibile tutto il mezzo; il supporto per Power over Ethernet ha consentito di alimentarle direttamente dalla rete, eliminando, così, la necessità di usare cavi di alimentazione, abbattendo i costi e ottimizzando i tempi.
“Nel corso dell’installazione - conferma Cozzolino - non abbiamo riscontrato criticità. Le operazioni si sono svolte in modo facile e lineare”.

Protocollo d’intesa
Il 5 marzo 2010, al fine di prevenire e contrastare fenomeni di vandalismo e criminalità, è stato firmato, presso la Prefettura di Forlì-Cesena, un protocollo d’intesa per il miglioramento del livello di sicurezza dei conducenti e dei cittadini che usufruiscono del trasporto pubblico locale.
Tale protocollo ha creato le condizioni per il pronto intervento in caso di chiamata da una delle due centrali operative, in quanto prevede, infatti, che le riprese effettuate non ledano la riservatezza delle persone e che le immagini, criptate e registrate sul supporto informatico di bordo, siano trattate e conservate secondo quanto previsto dalla normativa in essere.
Con la finalità di garantire la massima tutela delle immagini e dei dati presenti nelle registrazioni, le chiavi per l’accesso alle riprese sono custodite esclusivamente da ATR e dalla Prefettura di Forlì-Cesena.
Grazie a tale accordo, il sistema di videosorveglianza è a disposizione delle Forze dell’Ordine per ricostruire le dinamiche di eventuali episodi di reato e le immagini riprese dal sistema possono essere utilizzate in attività di indagini o di Polizia Giudiziaria.
L’utilità e concretezza di quanto sottoscritto è stata immediata: a seguito di svariate denunce promosse per atti dolosi o per reati commessi a bordo di alcuni autobus, le Forze dell’Ordine hanno attivato la procedura richiedendo i filmati riguardanti i mezzi coinvolti.
ATR ha consegnato le registrazioni effettuate dalle telecamere, nelle modalità e standard previsti dal protocollo.
Le immagini, di elevata qualità, potranno essere utilizzate nell’ambito delle indagini per ricostruire le dinamiche del fatto oggetto di reato.
La registrazione delle immagini è affidata al software di Mizar Automation, partner di Axis, che offre soluzioni tecnologicamente avanzate per il controllo del traffico e la gestione dei trasporti; grazie al software operante sui mezzi ATR è, pertanto, attivo un sistema video che gestisce le immagini stesse in modalità “live” e registrata, con un’innovativa funzionalità antieffrazione.
ATR è pienamente soddisfatta dei risultati ottenuti e pensa a uno sviluppo futuro del sistema, rivolto anche ad applicazioni di Intelligent Video, quali il conteggio dei passeggeri a bordo dei mezzi.

Pubblica i tuoi commenti