Meeting nazionale Hesa – Il “nuovo mondo” della sicurezza

Meeting Hesa
Meeting Nazionale dei Concessionari e degli Installatori Autorizzati Hesa, Milano, 12 giugno 2019 Radisson Blu Hotel

Al Meeting nazionale dei concessionari e degli installatori autorizzati Hesa presenta le principali novità tecnologiche a catalogo ma anche progetti e ambizioni per le sfide del futuro del settore. Il bilancio e le prossime rotte, direttamente dalle esperienze dei protagonisti

meeting Hesa«Quello della sicurezza è un mercato che si trasforma, e noi oggi siamo davanti a un “torrente” di novità tecnologiche di fronte alle quali l’importante è tenere il ritmo». Ha esordito così il presidente e fondatore di Hesa Enzo Hruby all’apertura lavori del meeting nazionale dei concessionari e degli installatori autorizzati, svoltosi mercoledì 12 giugno scorso al Radisson Blu Hotel di Milano.

Enzo Hruby, presidente Hesa Spa

«Ma la sicurezza - ha specificato - è anche un mercato “piccolo” in termini dimensionali, sul quale incombono diversi pericoli. Uno per tutti, il fai-da-te anche se - ha sottolineato Enzo Hruby - ho sempre pensato che questo fosse, in realtà, un pericolo a breve termine, perché un’installazione fatta in modo approssimativo dopo poco tempo richiede inevitabilmente un intervento professionale. Ed ecco anche uno dei principali motivi per cui è nato il Premio H d’oro, istituito per valorizzare la bravura e la professionalità degli installatori di sistemi di sicurezza. Professionalità che negli anni è cresciuta forse anche grazie a questa stessa iniziativa».

Carlo Hruby
Carlo Hruby, a.d. Hesa Spa

Le prossime tappe

Il meeting nazionale è, storicamente, il punto di incontro tra i partner fidelizzati di Hesa (oggi 76 concessionari e 160 installatori autorizzati, su tutto il territorio nazionale) l’occasione per conoscere e approfondire le più recenti novità di prodotto nel catalogo Hesa. Catalogo sicuramente da annoverare tra i più completi del settore, «risultato di una continua ricerca dei migliori prodotti e di un’accurata selezione dei brand leader nel mondo della sicurezza, cui si affianca un’offerta di servizi dalla qualità unica e insuperabile», ha aggiunto l’amministratore delegato Carlo Hruby, che ha presentato i fiori all’occhiello delle attività 2019 della Fondazione Enzo Hruby: l’evento concertistico al Teatro La Fenice di Venezia del 1° luglio prossimo, con la banda dell’Arma dei Carabinieri, e l’attesissimo Premio H d’oro che, quest’anno, torna alla fiera Sicurezza, il 14 novembre, «per dare un segnale forte a tutti gli operatori del settore sull’importanza di far crescere la cultura della sicurezza nel segno della professionalità dei suoi operatori più qualificati», come ha sottolineato l’a.d..

Meeting Hesa
Meeting Nazionale dei Concessionari e degli Installatori Autorizzati Hesa, Milano, 12 giugno 2019 Radisson Blu Hotel

Nel 2020 all’Elba

In anteprima è stato, inoltre, confermato l’appuntamento con il meeting nazionale 2020 (14-15 maggio all’Isola d’Elba) e dato ulteriore risalto alla necessità di spingere sulle attività educational in un Paese, il nostro, in cui - come ha spiegato Carlo Hruby - «permane una grave anomalia: l’assenza della figura del security manager, anche nei musei più importanti, che è la ragione prima di un livello di protezione che fa emergere molte lacune e soprattutto la mancanza di un'adeguata sensibilità verso il tema della protezione del patrimonio culturale italiano. Bisogna guardare al lungo periodo: sono i giovani il futuro della sicurezza». Da qui la scelta di intercettarli nelle scuole superiori, dove per esempio quest’anno sono organizzate presentazioni specifiche del volume “Il tesoro più grande”, ma anche all’università, come alla Ca’ Foscari di Venezia, dove gli interlocutori privilegiati sono le nuove leve della sicurezza che hanno scelto di lavorare nel settore dei beni culturali.

Il limite è la fantasia

Al centro del meeting, dunque, in primo luogo il “Nuovo Mondo” perché, come Cristoforo Colombo, il professionista della sicurezza oggi deve superare i limiti del conosciuto, ricordando sempre che - ha sottolineato Hruby - «il nostro limite sarà solo la nostra fantasia». Ed ecco che con la nascita di Hesa TechLab Hesa sigla un’altra importante tappa della sua evoluzione.

Hesa TechLab è la nuova divisione di Hesa creata per offrire un supporto concretamente a 360 gradi per la progettazione di soluzioni integrate di alto livello per la gestione di commesse impiantistiche articolate, con un elevato livello di personalizzazione, consentendo l’accesso ai migliori prodotti sul mercato tra antintrusione, videosorveglianza, controllo accessi, building automation e antincendio, fino alla più ampia gamma di apparecchiature e soluzioni per l’automazione dei sistemi, la continuità energetica, l’illuminazione, la diffusione sonora, l’arredo delle control room.

Andrea Hruby
Andrea Hruby, a.d. Hesa Spa

«Hesa TechLab è il veicolo trainante dell’azienda - ha sottolineato Andrea Hruby, a.d. di Hesa - capace di rispondere concretamente a tutte le esigenze progettuali di security manager e installatori, incontrando i più attuali trend del settore: risoluzione, al massimo grado possibile razionalizzando il numero delle telecamere; ottica, altamente performante; progettazione, impeccabile e di massimo livello con la certificazione di ogni singola soluzione».

meeting HesaLe novità presentate

Tra le novità dei prodotti a catalogo, spiccano:

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Se sei abbonato, fai per visualizzare il contenuto, altrimenti abbonati

Sei abbonato a Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome