Johnson Controls – A Londra oltre 2.300 capolavori da proteggere

La National Gallery ospita una delle più importanti collezioni pittoriche al mondo. Per questo il perfetto funzionamento dei sistemi 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana, è di fondamentale importanza. I sistemi di Fire & Security sono ancora una volta affidati a Johnson Controls

Ospita una delle più imponenti collezioni al mondo ed è sicuramente il museo d’arte più famoso di Londra: fondata nel 1824, la National Gallery accoglie infatti oltre 2.300 dipinti, tutte opere pittoriche di provenienza europea e realizzate fra il 1250 e il 1900, fra le quali spiccano i capolavori di Rembrandt, Tiziano, Velázquez, Van Gogh e Michelangelo.

Per tutelare il suo immenso patrimonio, la National Gallery ha scelto ancora una volta Johnson Controls, leader globale nei prodotti e nelle tecnologie per gli edifici. Johnson Controls è partner di fiducia della Gallery dal 1999, da quando cioè presta servizi di assistenza e manutenzione dei sistemi implementati.

Le sfide della sicurezza

L’“operazione National Gallery” mira, da un lato, a garantire la sicurezza della collezione, dall’altro - e allo stesso tempo - deve far sì che le opere siano fruibili e accessibili al grande pubblico come da tradizione del museo. Queste due macro-esigenze presentavano una serie di importanti sfide a livello di security.

In questa delicata e complessa location era necessaria una strategia che prevedesse l’implementazione di una rete completa di telecamere di videosorveglianza, un sofisticato sistema di controllo degli accessi e uno di gestione degli incendi.

Il perfetto funzionamento dei sistemi 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana, era dunque di fondamentale importanza.

Oltre alla necessità di garantire la sicurezza della collezione e degli ambienti e l’incolumità dei visitatori, le ispezioni regolari e la manutenzione ordinaria proteggono gli investimenti nei sistemi di Fire e Security della National Gallery.

Senza una manutenzione efficace, infatti, anche i migliori apparati si deteriorano e la sicurezza può essere messa a rischio: in mancanza di una risposta rapida, anche un guasto in apparenza irrilevante è in grado di causare gravi problemi. Servizi rapidi e manutenzione regolare assicurano, quindi, che i sistemi di sicurezza e antincendio entrino in funzione quando necessario, riducendo al minimo l’incidenza e la durata dei downtime, mantenendo elevati livelli di prestazioni e prolungando, nel contempo, il ciclo di vita degli apparati.

Il contratto per la gestione del vasto sistema di sicurezza e antincendio della National Gallery ha una durata di cinque anni. I criteri di scelta sono vari, tra cui la reputazione e la solidità finanziaria delle aziende candidate, la loro esperienza in ambienti simili e con i sistemi di sicurezza in uso, oltre ovviamente alla competitività in termini di costi. Ormai da 20 anni, Johnson Controls è la prima scelta della Gallery. 

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Se sei abbonato, fai per visualizzare il contenuto, altrimenti abbonati

Sei abbonato a Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome