Infrastruttura video ibrida

Operazione di aggiornamento per l’imponente impianto video del Millennium Point di Birmingham.

Il Millennium Point che si trova a Birmingham, nel West Midlands inglese, è l'imponente complesso portabandiera e il più grande progetto Millennium fuori Londra.
Realizzata espressamente come polo di ricerca e istruzione scientifica e tecnologica, la struttura ospita attualmente l'innovativo Museo delle Scienze di Birmingham Thinktank, un cinema e Istituti scolastici che accolgono migliaia di studenti.
La soluzione di sorveglianza preesistente, di tipo analogico, basata su nastro, non forniva le prestazioni richieste per un sito di tali dimensioni e che ospita servizi tanto differenziati.
Di conseguenza, si è presa la decisione di migliorarne drasticamente le capacità video, pervenendo a una soluzione ibrida.
Seguendo il consiglio dei consulenti per la sicurezza Cogent Solutions è stata installata una serie completa di soluzioni Tvcc NetVu Connected di Dedicated Micros, del Gruppo AD, da parte di Custom Technology Solutions.
Fra queste, Pick-a-Point Digital Matrix, ideata espressamente per siti di grandi dimensioni o plurimi, che accorpa in maniera ottimale i componenti del sistema Tvcc nell'ambiente della sala di controllo, otto videoregistratori digitali e la recente stazione di osservazione remota NetVu Console.

Mappatura touch screen
Mike Tolley, di Cogent Solutions, è entrato a far parte del progetto sino dalla fase iniziale, con il compito di specificare la soluzione e i suoi elementi costitutivi.
Secondo Mike Tolley, oltre a procurare un favorevole utile sugli investimenti la soluzione adottata avrebbe soddisfatto una serie di requisiti richiesti espressamente dall'utente finale.
"Corps Security, la società di contract security a Millennium Point - ha continuato Tolley - ha sottolineato che avrebbe voluto un sistema di facile impiego, in grado di offrire alta qualità di registrazione digitale per ogni canale di video dagli attuali uniplexer DM analogici, videoregistratori e matrice analogica, con un periodo di conservazione di trentuno giorni e una velocità di registrazione molto alta per i loro spot monitor.
"Era necessaria, anche, una nuova capacità di mappatura touch screen per sostituire la soluzione esistente, da integrare senza problemi con tutte le telecamere del sito.
“Questo avrebbe consentito un controllo completo del sistema complessivo - inclusa la totale funzionalità sulla varietà di dome e PTZ - e il mantenimento dell'accesso completo ai menu dome”.
Altri fattori individuati negli incontri iniziali tra Cogent e Corps Security sono stati la capacità di supportare il monitoraggio remoto da un centro di controllo di telecamere PTZ esterne, con allarmi esterni e audio associati, assicurando il controllo telemetrico sulle telecamere PTZ legacy.
“Inoltre, era necessario fornire un'ubicazione di controllo di sicurezza remota, così da visualizzare e controllare il funzionamento di un determinato numero di telecamere, senza consentire il controllo completo dell'intero sistema.
"Ci siamo anche concentrati - ha aggiunto Mike - sui piani di evacuazione di emergenza e sulla possibilità, per Corps Security, di mantenere l'accesso al sistema Tvcc lontano dalla sala di controllo del sito”.
In termini di soluzione finale, Mike Tolley ritiene che l'infrastruttura ideata da Cogent risponda a questi requisiti stringenti.
"Focalizzandoci sulla mappatura touch screen e i sistemi a matrice digitale siamo riusciti a mettere insieme tutti gli elementi necessari per fornire una soluzione di sistema generale.
“La tecnologia NetVu Connected di Dedicated Micros ha, anche, permesso risultati tangibili, quali la trasmissione remota di allarmi a una stazione centrale, l'accesso e il controllo remoto sul sistema da un ufficio satellite e la facilità, per la Polizia Locale di West Midlands, di utilizzare il software NetVu Observer."

Pick-a-Point Digital Matrix e NetVu Console
Secondo Brett Evans, di Custom Technology Solutions, l'installatore di sistemi di sicurezza implicato nel progetto, è stato necessario superare diverse sfide importanti durante la fase di attuazione dell'aggiornamento.
Spostarsi da una vecchia matrice analogica, con multiplexer e videoregistratori per più di cento telecamere, con tre diverse postazioni di controllo e monitoraggio, ha richiesto un'attenta pianificazione da parte del team di Custom Technology Solution, supervisionato da Mike Tolley, cui è stata assegnata la gestione del progetto per conto di Millennium Point.
"Abbiamo letteralmente cambiato tutto il sistema, telecamera per telecamera - ha affermato Brett Evans - assicurandoci che in un qualunque momento fosse spenta solamente una telecamera e non si verificasse mai una perdita di registrazione da parte di qualunque telecamera per più di dieci secondi”.
Un altro elemento importante dell'installazione è stata la rimappatura dell'intero sistema Tvcc, con piani CAD, preparati da Custom Technology Solutions, forniti per la configurazione del nuovo sistema come parte di Pick-a-Point Digital Matrix.
Un vantaggio fondamentale nella scelta di Pick-a-Point per Millennium Point, dal punto di vista dell'installazione e dei costi, è il fatto che la matrice digitale è in grado di replicare la semplicità di funzionamento associata a una matrice analogica tradizionale, consentendo il controllo di diversi server video o DVR senza la necessità di migliaia di metri di cavi.
Tra gli altri nuovi sistemi, specifici per il progetto, che hanno contribuito notevolmente al processo di installazione, NetVu Console di Dedicated Micros, installata presso il Technology Innovation Centre, struttura facente parte del complesso di Millennium Point.
NetVu Console è costituita da una tastiera stile PTZ rinforzata tradizionale, che può essere facilmente collegata alla rete, e da un monitor locale per fornire un punto di visione remoto sul sistema di sorveglianza.
"NetVu Console - ha affermato Brett - ha dimostrato in pieno le proprie capacità quando una postazione di controllo al Technology Innovation Centre richiedeva l'accesso a ventisei telecamere su cento, distribuite su otto DVR - una prestazione che solitamente sarebbe stata possibile da ottenere soltanto utilizzando una matrice a larga scala e una programmazione intricata.
Utilizzando NetVu Console, si sono potuti installare rapidamente e a costi contenuti un monitor dedicato e una tastiera, così da ottenere la capacità di visualizzare ventisei telecamere senza complicazioni”.

Risparmio di spazio, tempo e denaro
Harry Rashid, security manager di Millennium Point, si è dimostrato contento dei cambiamenti apportati all'infrastruttura Tvcc:
"La realtà era che il vecchio sistema non riusciva a stare al passo con le nuove esigenze, in quanto troppo lento e pesante per ciò che veniva richiesto.
"Dal primo giorno - continua Rashid - la soluzione installata ha assicurato risparmi reali in termini di spazio, tempo e denaro rispetto al sistema obsoleto e ingombrante che sostituisce.
“La sala di controllo e ufficio di sicurezza non è più piena delle oltre 1.200 videocassette VHS da visionare e non è necessario riavvolgere e sostituire i nastri, in quanto la registrazione digitale è continua.
“Oltre a questo, la funzionalità risulta ampliata, con la capacità, per esempio, tramite Pick-a-Point, di richiamare e utilizzare una mappa touch screen di supervisione che comprende tutte le parti del sito.
“Di conseguenza, quando avviene un incidente, siamo in grado di risalirne alla causa entro pochi secondi dal momento in cui l'incidente stesso si è verificato.
“Il personale della sala centrale ha accesso diretto con qualunque materiale, che può fornire anche prontamente su DVD, qualora fosse richiesto dalla Polizia”.

Integrazione di sistemi
In questo caso Pick-a-Point è stato anche integrato completamente con i sistemi di allarme Galaxy Intruder, in modo che il sistema di mappatura touch screen possa identificare il punto da dove è giunto l'allarme e visualizzare automaticamente sullo schermo le telecamere interessate.
Millennium Point dispone adesso di un'infrastruttura Tvcc ibrida i cui componenti digitali e analogici funzionano assieme perfettamente, è facile da controllare e, diversamente dalla soluzione precedente, è in grado di sostenere le esigenze di un sito particolarmente vasto, oltre a risultare facilmente scalabile, in vista di future implementazioni.

Pubblica i tuoi commenti