Il crollo delle vecchie barriere

Jeremy Kimber, Channel Marketing Leader EMEA per Honeywell Systems Group, illustra i vantaggi del controllo accessi basato sul Web.

Jeremy Kimber
Channel Marketing Leader EMEA
Honeywell Systems Group

Da molto tempo il controllo accessi è un elemento fondamentale del settore della sicurezza, ma in passato era considerato una soluzione esclusiva per organizzazioni di grandi dimensioni e non proficua per piccole e medie imprese.
In realtà, anche se forse un tempo era vero, attualmente non è più così.
Oggi sono disponibili soluzioni per il controllo accessi adatte a qualsiasi esigenza e budget, che forniscono non solo una barriera di protezione fisica efficace contro gli intrusi, ma garantiscono anche la sicurezza del personale nella struttura e proteggono dal furto di proprietà intellettuale.
Le soluzioni più aggiornate possono essere facilmente adattate alle esigenze di organizzazioni di qualsiasi dimensione, da sedi locali con pochi punti di ingresso, fino a grandi strutture presenti in più località geografiche, con centinaia di porte che richiedono protezione.
Poiché si stima che circa il 75% di tutte le installazioni di controllo accessi attualmente disponibili prevede la protezione di un numero inferiore a 20 porte, vi è una domanda crescente di soluzioni di controllo accessi tra la aziende di minori dimensioni che ne riconoscono il valore, sia come sistema di sicurezza autonomo, sia come parte di una soluzione integrata più ampia.

Controllo accessi basato sul Web
Questa nuova tendenza tra le piccole e medie imprese è stata alimentata da una serie di fattori, tra i quali uno dei più significativi è la nascita di soluzioni per il controllo accessi basate sul Web.
Questa nuova tecnologia, inizialmente diffusasi in Nord America, ha rivoluzionato il mercato del controllo accessi delle fasce più basse grazie alla riduzione dei costi, nonché alla rimozione di alcune delle barriere tecnologiche e psicologiche all'impiego di tale soluzione, che in precedenza avevano influito sulla sua diffusione nel settore delle piccole e medie imprese.
Ad esempio, prima della nascita di soluzioni basate sul Web, gli utenti finali affermavano che uno dei principali impedimenti all'acquisizione di una soluzione di sicurezza per il controllo accessi, era l'esigenza di avere un PC dedicato a tale scopo.
I sistemi che richiedevano software e PC dedicati erano considerati eccessivamente complessi per i requisiti di organizzazioni di piccole dimensioni, a causa dei numerosi problemi causati da software tecnici e poco intuitivi che comportavano la necessità di formare regolarmente personale non specializzato, affinché fosse in grado di far funzionare tali sistemi in modo efficace.
Questo investimento nella formazione veniva poi vanificato se e quando tali membri del personale cambiavano ruolo o lasciavano l'organizzazione.
Un secondo storico impedimento all'adozione di questa tecnologia era ciò che veniva percepito come una mancanza di affidabilità del sistema, a causa della necessità di fare affidamento su hardware e software IT potenzialmente instabile.
Per questo le organizzazioni temevano che i problemi relativi ai computer, o la semplice incompatibilità con gli aggiornamenti di sistemi operativi, potessero rendere le sedi vulnerabili durante i tempi di inattività e creare difficoltà al personale nella struttura
La tecnologia basata sul Web ha compiuto grandi passi verso l'eliminazione di tali barriere, rendendo per la prima volta il controllo accessi un'opzione di sicurezza proficua per molte aziende di piccole dimensioni.
Principalmente, un sistema basato sul Web offre un utilizzo di risorse molto più efficace sia per l'installatore che per l'utente finale, consentendo ai tecnici che operano in remoto di configurare il sistema, eseguire la manutenzione e installare aggiornamenti da qualsiasi parte del mondo, tramite il Web.
In tal modo si riduce notevolmente il numero di visite in loco necessarie, dopo l'installazione iniziale per l'esecuzione di attività di routine, diminuendo considerevolmente i costi di manutenzione. L'assistenza remota, inoltre, migliora rapidamente i tempi di risposta dei tecnici ai problemi del sistema, riducendo i tempi di inattività del sistema.
Le soluzioni basate sul Web, inoltre, consentono alle organizzazioni di eliminare l'esigenza di formare il personale in modo dettagliato all'utilizzo del sistema.
Questo è possibile principalmente perché tali tecnologie sono progettate per un funzionamento semplice e intuitivo, con sistemi di navigazione basati sul tipico utilizzo Web.
In tal modo si riduce il tempo di apprendimento generale per i nuovi utenti. In secondo luogo, poiché è possibile accedere al software mediante Internet, senza che venga eseguito su un PC in sito, molti problemi software e hardware tradizionalmente associati al controllo accessi eseguito in locale vengono eliminati.
La soluzione è quindi ideale per utenti finali che desiderano gestire personalmente il proprio sistema ma evitare attività complesse e laboriose, quali la manutenzione di sistemi operativi e l'aggiornamento del software.
In pratica, una volta impostato tramite un semplice browser Web, il pannello di accesso può continuare a operare in modalità autonoma. L'utente finale può limitarsi a utilizzare il browser Web solo nei casi in cui desidera modificare o controllare qualche aspetto del sistema.
In tal modo, il controllo accessi basato sul Web unisce i vantaggi di una straordinaria funzionalità e di una notevole semplicità.

Possibilità di gestione remota
Se l'utente finale desidera fare un ulteriore passo e affidare esternamente il funzionamento e la manutenzione del sistema, può scegliere di assegnare all'installatore i compiti di assistenza e gestione in remoto.
Una soluzione di gestione remota può essere vantaggiosa per entrambe le parti, garantendo all'organizzazione l'assistenza di tecnici esperti disponibile 24 ore su 24 e agli installatori un flusso di entrate periodiche.
Gli installatori possono impostare campi per interrogazioni, creare nuovi account utente, risolvere problemi di minore entità in sede e, se necessario, aprire porte in remoto, a un costo mensile ridotto.
Questa gestione remota di livello basso può essere eseguita senza la necessità da parte degli installatori di stabilire una stazione di monitoraggio centrale (CMS, Central Monitoring Station) su larga scala e può fornire una valida fonte di entrate aggiuntive in quello che è tuttora un panorama economico difficile.

Scalabile e adattabile a qualsiasi situazione
I sistemi basati sul Web forniscono, inoltre, una soluzione completamente scalabile in grado di evolvere in base alle esigenze mutevoli dell'utente finale.
Ad esempio, la soluzione di controllo accessi NetAXS di Honeywell può essere facilmente ampliata a seconda dei requisiti di sicurezza e delle disponibilità finanziarie, garantendo un sistema di sicurezza efficace e conveniente in modo continuativo. In tal modo si elimina l'esigenza di sostituire elementi hardware costosi in fase di ampliamento.
Se le esigenze di sicurezza dovessero infine aumentare oltre le capacità del sistema di controllo accessi basato sul Web NetAXS, i pannelli di controllo accessi di NetAXS si integrano perfettamente anche con la comprovata soluzione software WIN-PAK di Honeywell, consentendo un notevole incremento della funzionalità e delle opzioni di gestione del controllo accessi per sistemi in rete più estesi. Inoltre, qualora gli utenti finali desiderassero aggiungere ulteriori livelli di sicurezza ai loro siti per integrare il sistema di controllo accessi, NetAXS con WIN-PAK è interamente compatibile con altre opzioni di sicurezza disponibili nella gamma di prodotti Honeywell, ad esempio il sistema antintrusione Galaxy Dimension o i videoregistratori digitali/di rete Fusion (DVR/NVR)e il DVR HRDP, per una soluzione di sicurezza di controllo accessi, video e antintrusione completamente integrata.

Pubblica i tuoi commenti