I vincitori H d’Oro

Premiate a Venezia le dieci aziende installatrici, distintesi per professionalità e originalità.

La sala del Cenacolo Palladiano dell’Isola di San Giorgio Maggiore, a Venezia, ha fatto da prezioso sfondo alla consegna dei premi ai dieci vincitori dell’edizione 2009 del Premio H d’Oro, il concorso nazionale indetto ogni anno dalla Fondazione per promuovere la professionalità delle aziende installatrici italiane.
I riconoscimenti di questa quarta edizione sono stati assegnati a dieci impianti, suddivisi in otto categorie, realizzati nel 2008 e scelti tra ben 73 finalisti da una Giuria composta da Enzo Hruby, presidente della Fondazione; Florindo Baldo, presidente di Anciss; Elio Varricchione; Paola Guidi, giornalista, e Mario Giolfo, presidente della Giuria e uno dei massimi esperti italiani di videosorveglianza.
Queste le categorie nelle quali sono stati suddivisi gli impianti prescelti:

• Beni culturali
• Pubblica Amministrazione
• Attività produttive e servizi
• Residenziale
• Moda & Show Room
• Sport
• Sanità
• Soluzioni speciali

Due impianti vincitori appartengono alla categoria Beni culturali, due alla categoria Residenziale e uno a ciascuna delle altre sei categorie.
Rispetto agli anni passati, il numero dei partecipanti è risultato in forte crescita, con ben 205 opere presentate contro le 130 dell’anno scorso.
Ma è sul piano dei contenuti tecnologici, dell’innovazione e della personalizzazione, che le realizzazioni sono state giudicate particolarmente interessanti.
Le due H d’Oro dei Beni Culturali sono state assegnate a un sistema ad alta integrazione per il Palazzo Imperiale di Genova e alle protezioni integrate per il Museo del Belvedere di San Leucio di Caserta, nominato patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.
Le due H d’Oro della categoria Residenziale hanno premiato un sistema antintrusione per un complesso con estese aree esterne e più edifici in Costa Azzurra e un avanzato impianto di Building Automation per una villa del milanese.
Per la Pubblica Amministrazione è, invece, risultato vincitore un impianto di integrazione e protezione completa per l’intera rete delle Ferrovie Nord di Milano; per le Attività Produttive e Servizi ha ricevuto il premio una realizzazione installata nella sede di una società milanese di property e facility management, mentre - per la Moda & Show Room - è stato premiato un sistema integrato sui tre piani del primo flagship store europeo di Rolex, a Milano.
Un riconoscimento ciascuno è andato a un grande sistema di videoprotezione e controllo accessi dello stadio di Ancona per la categoria dello Sport, a un avanzato impianto di protezione e Building Automation per un comprensorio ospedaliero toscano firmato da Renzo Piano e, infine, a un sistema di videosorveglianza subacqueo destinato al celebre Cristo degli Abissi di San Fruttuoso, in Liguria.

I premiati

Beni culturali
• Tecnosicurezza (Genova) per il Palazzo Imperiale di Genova
• Selcom (Napoli) per il Museo Belvedere di San Leucio

Pubblica Amministrazione
• ZOIS Elettronica (Solaro, Mi) per la rete ferroviaria Ferrovie Nord Milano

Attività produttive e servizi
•TE.SI.S (Saronno, Va) per Aramaico Gestioni
Residenziale
• Centro Sistemi Antifurto (Torino) per una villa privata in Costa Azzurra
• Blondel (Milano) per un’abitazione privata a Milano

Moda & Showroom
• GFG Impianti (Pero, Mi) per il negozio monomarca Rolex a Milano

Sport
• Tecnogroup (Corridonia, Mc) per lo Stadio Del Conero di Ancona

Salute
• IntegrateD System (Lido di Camaiore, LU) per il presidio ospedaliero Versilia
Soluzioni speciali
• CM Casasicura (Chiavari, GE) per il Cristo degli Abissi

Pubblica i tuoi commenti