Corso “Videosorveglianza a norma di Legge”, ultimi giorni per le iscrizioni

Debutta giovedì 13 settembre la prima sessione del corso “Videosorveglianza a norma di Legge”, proposto dalla Rivista Sicurezza – Gruppo Il Sole 24 Ore – in collaborazione con la società di formazione e consulenza Sike e con il patrocinio della Fondazione Ingegneri della Provincia di Lecco.

Il sapere tecnico - da solo - non è sufficiente.


L'installatore di impianti video, alla luce delle pesanti sanzioni penali previste, è chiamato al rispetto di numerosi obblighi di Legge, sia per quanto riguarda il collegamento alla rete pubblica di telecomunicazione - come previsto dal Decreto Legislativo 198/2010 - sia per quanto attiene gli stringenti criteri previsti dalla normativa sulla Privacy.

Inoltre, affinché le immagini possano essere utilizzate come prova in sede processuale, la gestione e l'acquisizione da parte dei soggetti autorizzati devono essere effettuate secondo procedure specifiche e codificate.

Da queste esigenze nasce l'idea didattico/formativa del corso “Videosorveglianza a norma di Legge”, la cui prima sessione si terrà a Milano giovedì 13 settembre.

Questo il programma del corso:

Mattino
Apertura lavori
Videosorveglianza: il valore delle regole
Paola Cozzi, Editor in Chief Rivista Sicurezza - Gruppo Il Sole 24 Ore

"Decreto Legislativo 198/2010: obblighi e autorizzazioni per l'installatore. Dalla corretta progettazione alla documentazione da produrre"
Massimiliano Cassinelli, Ingegnere progettista reti TLC

"Privacy: modalità di ripresa e trattamento immagini. Ambienti e soggetti ripresi, obblighi di segnalazione e possibili deroghe"
Gaetano Montingelli, socio Federprivacy

Pomeriggio
"Il ruolo della Polizia Giudiziaria. Il repertamento degli apparati atti alla registrazione e l'acquisizione dei filmati sulla scena criminis"
Intervento corredato da una ricostruzione in aula con strumentazione dedicata

Vincenzo Scognamiglio, appartenente alle Forze dell'Ordine in servizio presso la Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica di Monza

"L'utilizzo dei filmati in dibattimento: quando sono fonte di prova
In quali casi un filmato non viene ammesso in tribunale e come prevenire il rischio di invalidarne l'impiego"

Monica Simona Gnesi, avvocato del Foro di Monza

Data e luogo
13 settembre 2012
Via Ventura, 4
Milano (zona Lambrate)

Per iscriversi
Massimiliano Cassinelli
Mobile 347 2940524
Tel. 02 84543418
formazione@istitutosike.com
www.istitutosike.com

Pubblica i tuoi commenti