Sfocatura ridotta al minimo

La linea di telecamere IP di Sony arricchisce di due nuovi modelli, l’unità fissa SNC-CH140 e la minidome SNC-DH140.

Si tratta delle prime telecamere dotate dei nuovi sensori CMOS Exmor. L'abbinamento tra questi sensori di nuova generazione e la tecnologia View-DR per l'ampliamento della gamma dinamica si traduce in un netto miglioramento della visibilità.
Per ottimizzare la capacità della telecamera di acquisire immagini di alta qualità, anche in condizioni di scarsa illuminazione, la tecnologia View-DR consente la ripresa di più immagini, nel tempo di riproduzione di un singolo fotogramma.
“Abbiamo scelto il sensore CMOS Exmor - dichiara Simon Nash, senior marketing manager video security di Sony Professional Europe - per la sua capacità di acquisire le immagini HD con un processore a velocità particolarmente elevata, considerando che, ormai, molti segmenti del mercato della sicurezza hanno iniziato ad adottare l'alta definizione.
“A differenza di molti sensori basati su altre tecnologie, che eliminano circa metà dei dati raccolti durante l'acquisizione delle immagini, l'innovativo algoritmo View-DR arriva quasi a raddoppiare la sensibilità delle nuove telecamere, rendendo possibile la ripresa di immagini HD di elevata qualità in qualunque condizione di luce.”
Le telecamere incorporano, inoltre, funzionalità antidisturbo avanzate, caratteristica particolarmente vantaggiosa quando occorra effettuare riprese di qualità in ambienti poco illuminati.
Grazie alla possibilità di applicare selettivamente tecniche di riduzione del rumore 2D e 3D, l'innovativa tecnologia XDNR di Sony genera immagini estremamente nitide nella ripresa di oggetti in movimento e in quella di parti fisse delle immagini, anche in condizioni di scarsa illuminazione.
Il risultato? Immagini più chiare e definite, con la sfocatura dovuta al movimento ridotta al minimo.
La qualità delle immagini, poi, è ulteriormente migliorata dalle funzionalità di codifica integrate.
Per fornire agli utenti finali un'ampia scelta di opzioni, le nuove telecamere supportano, infatti, il doppio streaming nei formati di compressione H.264, Mpeg-4 o Jpeg, permettendo di ottenere la qualità della risoluzione HD (1280 x 720p) a 30 fps in formato 16:9.

Pubblica i tuoi commenti