Linee LightFighter e DarkFighter

 

La capacità di riconoscere in automatico una targa, da parte dei moderni sistemi di videosorveglianza, videocontrollo e controllo accessi veicolare, è sicuramente uno dei punti di forza di un progetto di security moderno e tecnologicamente all’avanguardia.

Questa necessità ha spinto Hikvision a progettare e realizzare una propria tecnologia di rilevamento e identificazione delle targhe, basata sui dispositivi di ripresa IP già presenti nel proprio catalogo, sviluppando una serie di prodotti che si differenziano nell’aspetto esteriore e nelle peculiarità installative, ma che sono basati su due specifiche famiglie di sensori CMOS e processori di elaborazione video: le famiglie LightFighter e DarkFighter.

Alla base delle soluzioni LPR, c’è l’hardware di due famiglie di prodotti presenti nel catalogo Hikvision:

 

- LightFighter, caratterizzata da un sensore dall’elevata sensibilità, in grado di fornire immagini sino a 60 fotogrammi al secondo sia in riprese diurne che notturne, con la capacità di mantenere il giusto equilibrio cromatico e dei contrasti dell’immagine anche con riprese in forte controluce, il tutto a una risoluzione Full HD

- DarkFighter, caratterizzata da un sensore con estrema sensibilità (un ordine di grandezza in più, rispetto alla LightFighter), in grado di fornire immagini sino a 60 fotogrammi al secondo sia in riprese diurne che notturne, con la capacità di mantenere il giusto equilibrio cromatico e dei contrasti dell’immagine anche con riprese in controluce, il tutto a una risoluzione Full HD

 

Entrambe le famiglie di prodotti, caratterizzate da un hardware allo stato dell’arte e, quindi, dotato di un’elevata capacità di calcolo, oltre ai noti algoritmi di Video Content Analisys di Hikvision (presenti di default in questa classe di prodotti), sono in grado di ospitare anche l’algoritmo di Licenze PlateRecognition sviluppato dalla divisione Ricerca & Sviluppo di Hikvision.

 

Pubblica i tuoi commenti