IoT: opportunità e rischi dell’Internet of Things in ufficio

IoT a Illuminotronica 2018

L’utilizzo dell’IoT negli uffici offre diversi vantaggi ma bisogna prestare attenzione alla sicurezza e alla privacy

L’IoT permette la connessione di oggetti di uso quotidiano a Internet, consentendo loro di essere controllati da remoto o di raccogliere e condividere dati e comunicare senza l’intervento di un essere umano. Trasformare, grazie all’IoT, uno spazio di lavoro in uno smart office può contribuire a rendere i lavoratori più contenti e, in generale, il flusso dell’organizzazione e delle attività più efficienti. La raccolta e lo scambio di dati e informazioni rende inoltre più facile la misurazione, in tempo reale, della produttività aziendale.

Applicazioni nella sicurezza

Le applicazioni della tecnologia IoT sono moltissime. In ambito sicurezza per esempio, l’installazione di sensori di movimento permettono di accendere e spegnere determinate luci quando le persone entrano e escono da una stanza, sistema che, ovviamente, può anche segnalare e vedere se qualcuno entra in orari sospetti o in zone riservate. Le telecamere in rete possono inviare video in streaming direttamente sullo smartphone, permettendo il monitoraggio di presenze, visitatori e spazi sensibili.

IoT e la sicurezza aziendale

D’altro canto, gli oggetti connessi possono creare potenziali rischi per la sicurezza aziendale. I dispositivi predisposti per la casa spesso hanno incorporati microfoni, telecamere e sistemi di tracciamento GPS che possono essere facilmente hackerati, diventando un potenziale strumento di spionaggio industriale. E se da un lato è facile per i dipendenti connettere questi oggetti al wi-fi dell’ufficio, è altrettanto difficile per il personale IT monitorarli. L’ufficio IT deve garantire che i dispositivi connessi alle reti aziendali siano protetti e vengano regolarmente aggiornati. Ma non sono solo i prodotti consumer a causare problemi di sicurezza. Spesso anche gli edifici vengono configurati in modo errato e diventano facilmente accessibili. Questi dispositivi inoltre sono in grado di  registrare enormi quantità di dati e potrebbero diventare un problema anche in termini di privacy.

Per questo motivo, è importante che le organizzazioni stabiliscano una politica sull’uso dei dispositivi IoT in ufficio prevedendo regole su ciò che il personale può portare e collegare alla rete.

L’IoT a Illuminotronica 2018

L’Internet of Things e l’innovazione rappresentano il cuore di Illuminotronica 2018, la mostra convegno di riferimento per il nuovo mercato dell’integrazione. Un evento professionale – in programma il 29-30 novembre e l’1 dicembre 2018 a BolognaFiere – promosso da Assodel (Associazione Distretti Elettronica – Italia) che si rivolge alla filiera dell’integrazione nella building automation in tutte le sue sfaccettature: dall’impianto evoluto all’illuminazione, dalla sicurezza attiva al multimedia, al risparmio energetico.

Pubblica i tuoi commenti