Grandezza e semplicità

Angel Vazquez, direttore vendite di Bentel Security per l’area Sud Europa, fa il punto sul business della storica azienda, da trent’anni protagonista di eccellenza del mercato italiano dell’anticrimine.

Dottor Vazquez, ricordiamo ai lettori come nasce Bentel Security e qual è la sua mission…
Dal 1983 - anno della sua nascita a Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno - Bentel produce dispositivi per la security e l’antincendio. Nel 1998 viene acquisita dal Gruppo canadese DSC e nel 2001 entra a fare parte della multinazionale americana Tyco. Il suo cliente? Il distributore di sistemi di sicurezza. La rete italiana ne prevede uno per regione, per un totale di dodici distributori. All’estero, invece, è presente un distributore in ogni paese, con i quali l’azienda ha - in molti casi - definito accordi di esclusiva.

Come definirebbe il vostro stile di business?
La nostra è una realtà impegnata da sempre nella progettazione e nello sviluppo di soluzioni innovative, che privilegiano la semplicità di installazione e di utilizzo, oltre a un design dalle forme equilibrate. I nostri sistemi antintrusione e antincendio sono pensati per l’applicazione in molteplici settori, tra cui - solo per citarne alcuni - abitazioni, centri commerciali, ospedali, banche, industrie e musei.

I punti cardine della vostra attività?
Esperienza, tecnologia e ricerca. E poi il servizio di post-vendita. Punti di forza - questi - che hanno fatto di Bentel un punto di riferimento a livello mondiale per i professionisti della sicurezza. Per quanto riguarda, nello specifico, l’attività di Ricerca & Sviluppo, questa, oltre che in Italia, si svolge anche in Canada, presso DSC, il cui team comprende settanta ingegneri, di cui dieci impegnati nello sviluppo di prodotti per il mercato italiano.

Il prodotto che maggiormente vi identifica?
Il comunicatore GSN - nei tre modelli BGSM-G, BGSM-100 e BGSM-120 - è il nostro prodotto di punta, il nostro prodotto “importante”, sia dal punto di vista tecnologico che commerciale. Oltre a questo, le centrali Kyo - nei loro diversi modelli - rappresentano un altro fiore all’occhiello della nostra produzione. E sempre per quanto riguarda le centrali, in questo momento abbiamo in serbo una novità che ha tutte le carte in regola per diventare il nostro nuovo prodotto di punta: si chiama Absoluta e verrà immessa sul mercato fra pochi mesi. Un’altra novità riguarda la nuova famiglia di dispositivi via radio a 868 Mhz, frequenza - questa - che si colloca su una banda meno affollata, con il vantaggio che tutto il sistema risulta più efficiente da un punto di vista di immunità ai disturbi radio.

E per quanto riguarda la linea antincendio?
La sezione antincendio è fondata sulle serie J400 di centrali convenzionali ed FC100-200 di centrali analogiche e indirizzabili, ognuna delle quali è dotata di opportuni dispositivi di rilevazione e segnalazione allarmi e di gestione dell’impianto. Produciamo centrali molto performanti, soprattutto per quanto concerne la parte convenzionale e siamo tra i primi in Europa con prodotti certificati, in linea con la normativa UNI EN 54.

Pubblica i tuoi commenti