Cybersecurity, la sfida delle aziende familiari: Axitea al Family Business

Marco Bavazzano, amministratore delegato di Axitea

La cybersecurity sale sul palco del Family Business, il Festival Laboratorio delle Imprese Familiari, in programma a Bologna il 18 e 19 maggio 2018. Sul tema si pronuncerà Marco Bavazzano, amministratore delegato di Axitea, che terrà il suo intervento - “Mettersi al riparo dal rischio informatico” - nel corso della sessione Scenari e Mercato, sabato 19 maggio.

Come global security provider, con un’esperienza pluriennale nella gestione della sicurezza fisica e cyber, Axitea intende sensibilizzare sul tema della cybersecurity, la sicurezza informatica, fattore chiave troppo spesso non considerato con la dovuta attenzione da parte di realtà concentrate sull’evoluzione del proprio business.

Cybersecurity, elemento strategico per le aziende

“In particolare nella fase di trasformazione digitale che stiamo vivendo, in cui la tecnologia consente di ottimizzare i processi e di creare nuovi servizi in modo più semplice e immediato rispetto al passato, l’attenzione alla sicurezza deve essere fondamentale”, spiega Marco Bavazzano. “Con aziende sempre più aperte verso il mondo di Internet, la cybersecurity deve diventare un elemento strategico, da considerare allo stesso livello dei classici differenziatori di business.”

I ritorni della trasformazione digitale

La trasformazione digitale è ormai una solida realtà anche per le aziende italiane, come confermano tutti i principali analisti. Un recente studio di IDC indica tra i principali benefici riscontrati sul campo il miglioramento della customer experience e la riduzione dei costi operativi, indicati a pari merito dal 51% delle aziende. A poca distanza (49%) segue la generazione di nuove fonti di ricavo, mentre il 35% parla di una crescita delle revenue esistenti.

I danni del cybercrime

L’azione dei cybercriminali può risultare infatti in un danno economico diretto, ma anche in un danno di immagine difficilmente quantificabile e ancor più difficilmente recuperabile, agli occhi di clienti e partner. E questo può rivelarsi un aspetto ancor più critico nel momento in cui entrano in vigore normative dedicate alla protezione dei dati sensibili, come è il caso del GDPR, che entra in vigore il prossimo 25 maggio.

La sfida per le aziende familiari

La sfida per le aziende familiari è ancor più complessa, perché la loro crescita sempre più spesso si basa su un utilizzo spinto della tecnologia, che permette di superare barriere geografiche e commerciali, mettendo in comunicazione diretta clienti e partner in modo tempestivo ed efficace. Questa crescente interconnessione porta con sé la necessità di gestire queste interazioni in modo sicuro, per evitare rischi che non sono solamente finanziari.

Pubblica i tuoi commenti