Comunicazione audio-video tra paziente e infermiere

Il dialogo paziente-personale medico e paramedico è al centro di un’originale realizzazione premiata nell’ambito dell’edizione 2010 del concorso H d’Oro. Un’operazione innovativa che, abbinando il video ai consueti canali di comunicazione, potenzia e privilegia il rapporto tra assistito e assistente

Tra i premiati dell’edizione 2010 di H d’Oro - il concorso indetto dalla Fondazione Enzo Hruby per valorizzare la professionalità degli installatori - è, per la categoria Sanità, l’azienda milanese Main Plus, autrice della realizzazione e dell’installazione, presso l’Ospedale San Giuseppe di Milano, di un impianto di “Chiamata Infermiere” arricchito con speciali funzioni audio-video.
È risaputo che le strutture ospedaliere presentano una molteplicità di rischi di varia natura, che coinvolgono tutte le categorie di persone che gravitano attorno a simili complessi: dai malati a chi è preposto alla particolare funzione di ospitalità “alberghiera”, ai visitatori, ai medici e al personale infermieristico, ai tecnici che si occupano di apparecchiature e impianti ad alto tasso di tecnologia.
In un simile, delicato contesto è fondamentale che, pur nell’assicurare ai pazienti il massimo comfort, il personale medico e paramedico sia in grado di poter rispondere a qualsiasi evento anomalo in modo rapido, efficiente ed efficace.
Per questo motivo risulta di cruciale importanza un sistema di monitoraggio e comunicazione quale l’applicazione realizzata da Main Plus, che permette di tenere sotto capillare controllo lo stato di salute e l’incolumità dei degenti e, a questi ultimi, di sentirsi più sicuri e pienamente assistiti entro le mura dell’ospedale.
Il nuovo impianto è, infatti, stato interfacciato al classico sistema di “Chiamata Infermiere” che, solitamente, rivela soltanto da quale camera e da quale letto arrivi la richiesta di aiuto.
Main Plus, integrando l’apparato tradizionale con un sistema audio-video, ha aggiunto funzioni tecnologiche di grande novità e peso.
Entrambi gli “attori” coinvolti - degente e personale ospedaliero - possono, infatti, vedersi a distanza e parlare tra loro.
Mediante il sistema installato il paziente, infatti, tramite la pulsantiera posta sulla testata del letto, può chiamare la caposala - o chi per essa - che potrà vedere su monitor a colori, grazie all’impianto Tvcc, lo stato del degente e interloquire con lui.
Nel frattempo il paziente, dal canto suo, vedrà sullo schermo della Tv posta nella sua camera la persona con cui sta parlando.
Il risultato? Più sicurezza e serenità per tutti, del malato, che sa di poter contare su un supporto tecnologico di grande affidabilità, così come dei medici e degli infermieri, il cui operato acquista in tempestività e precisione.

Grado di difficoltà, problemi e soluzioni

Per Main Plus, le maggiori difficoltà riscontrate sono state quelle di dover lavorare in un ambiente ospedaliero, rispettandone le severe norme e riducendo ogni possibile disturbo.
Gli interventi effettuati direttamente nelle camere dei pazienti hanno richiesto, inoltre, particolare attenzione e sensibilità, nell’assoluto rispetto dell’ambiente circostante.
Il sistema è stato realizzato installando le seguenti apparecchiature:
- cinque Video Server GV-VS02 Hesa
- dieci telecamere Domec-4 Hesa da interno, a colori
- un software GV. Center V2 Pro, per la gestione in tempo reale dei contatti di allarme e gestione del video
- sistema di “Chiamata Infermiere” Televic - Sostel
- Tv a 22 pollici LCD Philips
Il committente si è dichiarato molto contento dell’impianto installato e del lavoro svolto, portato a termine senza recare alcun intralcio all’operato dei medici e alla tranquillità dei pazienti.

Pubblica i tuoi commenti