Come si installa una Wisenet P, la telecamera multidirezionale e PTZ di Hanwha Techwin

Hanwha Techwin presenta la nuova PNM-9320VQP. La telecamera ha quattro moduli obiettivo intercambiabili e una dome PTZ integrata per una risoluzione fino a 22 MP, a garanzia di un controllo a tutto campo dell’area da proteggere

La nuova Wisenet P, la PNM-9320VQP di Hanwha Techwin, ha quattro moduli obiettivo intercambiabili e integra una telecamera dome PTZ, per una risoluzione fino a 22 MP. La PTZ e i moduli obiettivo da 2 MP sono dotati del miglior Wide Dynamic Range al mondo, che opera fino a 150 dB per produrre immagini di alta qualità anche in ambienti con estreme variazioni di luminosità; i moduli obiettivo da 5 MP hanno invece un WDR da 120 dB.

Quando la funzione di rilevazione multidirezionale del movimento della telecamera rileva un’attività, la dome integrata si attiva automaticamente, per seguire e zoomare sull’oggetto in movimento o per spostarsi su una posizione preimpostata dall’utente. È inoltre possibile configurare un’area di visualizzazione indipendente e funzioni di video analisi come loitering, attraversamento linea, fog detection, tampering, motion detection, entrata/uscita. Oltre a essere certificata per una resistenza agli urti di grado IK10 e IP66 contro l’azione degli agenti atmosferici, la PNM-9320VQP ha sensori giroscopici che migliorano la stabilità di ripresa in caso di vento o vibrazioni.

Altre caratteristiche chiave sono i cinque ingressi per schede SD, per tenere i dati al sicuro in caso di interruzione della rete; la funzione defog che corregge le immagini sfocate catturate in presenza di nebbia; la correzione della distorsione ottica (LDC) per compensare la distorsione dell’immagine che può verificarsi usando obiettivi grandangolari.

La telecamera supporta gli standard di compressione H.264, H.265 e MJPEG. Combinando la H.265 a WiseStream II, una tecnologia di compressione complementare che controlla dinamicamente la codifica dei dati, bilanciando qualità e livello di compressione in base alla quantità di movimento presente nella ripresa, l’utilizzo delle risorse di rete può essere reso fino al 99% più efficiente rispetto alla codifica H.264.

I consigli dell’esperto

Ugo Scolaris, Pre Sales Manager Italia di Hanwha Techwin Europe Ltd

Hanwha«Quando si acquista la telecamera PNM-9320VQP, occorre scegliere i moduli obiettivo da inserire nei quattro alloggiamenti. Oltre che in funzione della risoluzione di ciascun alloggiamento, da 2 o 5MP, la selezione avviene in un ampio range di ottiche disponibili: per i moduli 2MP gli obiettivi disponibili sono 2.4, 2.8, 3.6, 6 e 12 mm; per i moduli 5MP sono invece 3.7, 4.6 e 7 mm. Installarli è semplice: basta inserirli nella sede predisposta in un unico verso e il gioco è fatto. Successivamente, agendo direttamente su di loro, è possibile posizionarli, spostando in orizzontale ciascuno di essi tra -90° e +90°. In dotazione è incluso il Power Injector HPoE, che alimenta la telecamera e permette il collegamento di rete dati. Tramite il browser internet si accede al webserver integrato per la configurazione di parametri quali il codec da utilizzare (H.264, H.265), la funzione WiseStream II, la registrazione a bordo delle Micro SD presenti (ben cinque, una per telecamera) fino a un massimo di 256 GB x5. Infine, occorre accedere al menu della “Calibrazione” delle immagini prodotte dalle telecamere fisse e la telecamera PTZ, permettendo così l’allineamento tra ripresa/movimento PTZ e funzione Smart Zoom».

Accesso riservato

Questo contenuto è riservato agli abbonati alla rivista.

Se sei abbonato, fai per visualizzare il contenuto, altrimenti abbonati

Sei abbonato a Sicurezza ma non hai mai effettuato l’accesso al sito?
Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@newbusinessmedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome