Came fornitore di tecnologia dei Paesi aderenti a Expo 2015

L’azienda trevigiana metterà a disposizione dei Paesi che parteciperanno all’Expo 2015 le tecnologie di automazione e controllo accessi, di monitoraggio delle code e il sistema di contapersone.

Came sarà fornitore di tecnologia per i Paesi aderenti a Expo Milano 2015.
L’iniziativa è stata annunciata in occasione dell’International Participants Meeting, evento che coinvolge le delegazioni di oltre cento Paesi nella tradizionale due-giorni dedicata all'Esposizione Universale, organizzata lo scorso ottobre al Lingotto di Torino da Expo Milano 2015.

L’azienda trevigiana, in qualità di Official partner di Expo Milano 2015, renderà disponibile ai 60 Paesi aderenti all’Esposizione Universale che dovranno costituirsi il proprio padiglione, le automazioni e le tecnologie di controllo accessi, di monitoraggio delle code e il sistema di contapersone per supportarli nella gestione del flusso degli oltre 20 milioni di visitatori attesi da ogni parte del mondo.

Grazie al sistema di monitoraggio code, basato su una tecnologia di riconoscimento facciale, i Paesi espositori potranno monitorare il numero di persone presenti in una specifica area in attesa di passare un varco, mentre la tecnologia di controllo accessi permetterà di identificare eventuali passaggi non autorizzati.
Anche i visitatori potranno beneficiare di queste informazioni e conoscere i tempi di vista per gestire al meglio l’esperienza all’interno del sito di Expo Milano 2015.

Tutti sistemi si interfacceranno con l’innovativo modello di controllo accessi che Came sta sviluppando per supportare Expo nella sorveglianza, nel comando e nella regolazione dei dispositivi di automazione degli ingressi pedonali e veicolari, dei parcheggi, dei padiglioni e delle altre infrastrutture del sito espositivo.
Il sistema fornito da Came a Expo Milano 2015 gestirà una media di 140mila accessi al giorno, con picchi di 250mila nelle ore di punta.

Gli accessi perimetrali verranno, invece, controllati da 210 tornelli automatici, 10 dei quali sono stati appositamente studiati per gestire l’ingresso dei visitatori diversamente abili.
Il “sistema di controllo intelligente” progettato da Came si interfaccerà con le automazioni Came di nuova generazione e si integrerà anche con il servizio ticketing e il sistema di controllo centralizzato di Expo Milano 2015.

Pubblica i tuoi commenti